domenica , 28 maggio 2017
Home » Sport » Sabato di sport al Pala Elettra 1 con Campionato Internazionale Fight Clubbing 2017

Sabato di sport al Pala Elettra 1 con Campionato Internazionale Fight Clubbing 2017

Pescara – Si è tenuto stamane in Sala Giunta il Face to Face Weigh-IN per i campioni internazionali di sport da combattimento quali MMA, Muay Thai, Kick Boxing che parteciperanno al Campionato Internazionale Fight Clubbing 2017 che si svolgerà da domani, sabato 20 maggio al Pala Elettra 1 (apertura cancelli 18,30, inizio ore 20,30).

Un grande carnet di presenze per l’evento maggiore del centro Italia, in collaborazione con la più grande federazione mondiale di KICK BOXING (ISKA), con il circuito nazionale FIGHT 1 e con le organizzazioni internazionali WKU (World Kickboxing and Karate Union), CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale riconosciuto dal CONI), OKTAGON (il più grande evento europeo di Sport da Combattimento) e BELLATOR (la più prestigiosa organizzazione mondiale dedicata alle Arti Marziali ed agli SDC). Alla presentazione hanno preso parte il sindaco Marco Alessandrini, l’assessore allo Sport Giuliano Diodati, Andrea Sagi, Maurizio D’Aloia,  Fabio Bindi, motori dell’evento, la vice presidente della Commissione Sport Tiziana Di Giampietro.  

 

Guarda anche

Spoltore, Febo: “Mai più discariche, inceneritori o compattatori a Spoltore e subito la bonifica dell’ecomostro pubblico di Collecese”

Spoltore - “In campagna elettorale si sentono dire le più fantasiose falsità, a cui noi rispondiamo con il nostro programma di governo, trasparente e accessibile a tutti sul sito Primaveracittadina.it”.  Così Marina Febo, candidata a sindaco di Spoltore alla guida di cinque liste civiche, spiega come il suo programma sia votato al rispetto della comunità e alla cura del territorio, perché Spoltore merita di più. “Per cinque anni, durante la mia seria opposizione in consiglio comunale, abbiamo cercato di far emergere un sistema fatto di rapporti opachi con alcune imprese, che hanno goduto di privilegi a discapito del resto della cittadinanza e delle aziende che pagano le tasse”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici + quindici =