lunedì 1 settembre 2014
HG News

Tirocini formativi e voucher per le donne

05/07/2013 - RedazioneBookmark and Share
PROVINCIA DI PESCARA - La Provincia di Pescara ha pubblicato due avvisi pubblici nel campo dei tirocini formativi, uno dei quali è rivolto esclusivamente alle donne. Queste iniziative hanno a disposizione un fondo complessivo di 550mila euro da erogare in favore di 300 persone, e c’è tempo fino alla fine del mese per rispondere e manifestare il proprio interesse.

Il primo avviso riguarda il finanziamento di tirocini formativi e mira ad agevolare e sostenere i disoccupati e gli inoccupati attraverso strategie di inserimento e reinserimento al lavoro con esperienze di formazione on the job.
Il secondo è per il finanziamento di voucher formativi e di servizio per donne disoccupate o inoccupate che vogliano frequentare un tirocinio o un corso di formazione e devono nello stesso tempo fronteggiare impegni familiari di cura e assistenza di minori, anziani o portatori di disabilità.
I contenuti sono stati illustrati oggi dal presidente della Provincia Guerino Testa, dall’assessore alle Politiche del lavoro Antonio Martorella e dal dirigente del settore Tommaso Di Rino.
“Continuiamo la nostra terapia choc sui tirocini – hanno sottolineato soddisfatti.
Con questi avvisi destiniamo 550mila euro a circa 300 persone, tra la prima e la seconda iniziativa, di cui circa 60 donne destinatarie dei voucher, proseguendo così una politica di questa amministrazione che ha già dato ottimi frutti, negli anni passati. Annunciando i due avvisi lanciamo anche un invito alle aziende, ma non solo a loro, affinché manifestino la volontà di ospitare i tirocinanti senza sopportare alcun costo perché le spese sono a carico della Provincia.
I soggetti ospitanti possono essere: datori di lavoro pubblici, organizzazioni sindacali e associazioni datoriali, studi professionali, associazioni di volontariato, onlus, cooperative”.
Ecco, in estrema sintesi, cosa prevedono i due avvisi che possono essere consultati sul sito internet www.pescaralavoro.it.
TIROCINI FORMATIVI
Possono candidarsi sia aspiranti tirocinanti che aspiranti soggetti ospitanti. Gli aspiranti tirocinanti devono essere iscritti presso uno dei Centro per l’Impiego della Provincia di Pescara, essere disoccupati o inoccupati, ed essere maggiorenni. Gli aspiranti soggetti ospitanti devono avere almeno un dipendente a tempo indeterminato e almeno una sede operativa nella regione Abruzzo. Devono, inoltre, rientrare in una delle seguenti categorie: datori di lavoro pubblici, organizzazioni sindacali e associazioni datoriali, studi professionali, associazioni di volontariato, onlus, cooperative. Il tirocinio, che si svolge nel corso dell’ultimo quadrimestre del 2013, ha una durata di 3 mesi, per 80 ore mensili.
La Provincia di Pescara corrisponde al tirocinante una indennità di 600 € netti mensili.
Le candidature possono essere inviate per gli aspiranti tirocinanti entro il 23 luglio 2013 e pervenire entro il 26 luglio 2013. Per gli aspiranti soggetti ospitanti, la candidatura deve essere inviata entro il 30 luglio 2013 e pervenire entro il 2 agosto 2013. Le somme ammontano a 470mila euro, i beneficiari dovrebbero essere circa 240.
VOUCHER DI CONCILIAZIONE
I voucher di conciliazione possono essere richiesti da donne iscritte, in qualità di disoccupate o inoccupate, presso uno dei CPI della Provincia di Pescara e che convivono con minori di 12 anni, anziani non autosufficienti o con disabili.
Per l’attribuzione del voucher di servizio, dell’importo massimo di € 1.500, le donne devono obbligatoriamente frequentare un corso di formazione o un tirocinio nel periodo settembre - dicembre 2013. Il voucher di servizio rimborsa le spese sostenute, nel periodo di riferimento, per cura ed assistenza di minori, anziani o portatori di disabilità, quali, ad esempio, rette per asili nido, assistenza domiciliare, spese per centri di assistenza psico-motorio-riabilitativi, etc.
Nel caso in cui si frequenti un corso di formazione a pagamento verrà assegnato anche un voucher formativo dell’importo massimo di € 1.000 per il rimborso del costo di iscrizione. Le candidature possono essere inviate entro il 19 luglio 2013 e devono pervenire, se spedite con raccomandata, entro il 26 luglio 2013. Le somme disponibili sono pari a 80mila euro, le donne ammesse dovrebbero essere 60.



Per commentare un articolo è necessario essere registrati. Registrati o effettua il login.
0 commenti a questo articolo

Seguici

Il mio stato

Ricerca

Cerca:
Cerca in:

Oppure seleziona una data:
Designed by SolutionsPlus Solutions Plus