giovedì , 16 agosto 2018
Home » Focus » Ambiente » Annullata la visita a Pescara del ministro Andrea Orlando

Annullata la visita a Pescara del ministro Andrea Orlando

Pescara : L’incontro di oggi pomeriggio a Pescara con il ministro dell’Ambiente Andrea Orlando, in prefettura, e’ stato annullato. Al centro della riunione la bonifica da realizzare a Bussi sul Tirino.

Ieri, in vista dell’appuntamento con i rappresentanti delle istituzioni abruzzesi, hanno preso posizione il sindaco di Bussi, Salvatore Lagatta, e il presidente della Provincia di Pescara Guerino Testa, che ha scritto una lettera al presidente della Regione Gianni Chiodi e ai parlamentari abruzzesi. Lagatta ha chiesto che i 50 milioni destinati alla bonifica e stornati dai fondi per il terremoto 2009 vengano davvero utilizzati per la bonifica del sito industriale e dei siti limitrofi, ai fini della reindustrializzazione, come previsto nel decreto legge 225/2010. Testa invece ha annunciato che la bonifica interessera’ solo i siti limitrofi all’area industriale e ha contestato esplicitamente questa scelta, non in linea con le aspettative della comunita’.
Ha chiesto poi l’intervento di Regione e parlamentari, temendo che l’arrivo del ministro in Abruzzo avrebbe rappresentato solo una “passerella politica, eticamente discutibile, in vista delle prossime elezioni”.

Di seguito la lettera:

“Domani a Pescara arriverà il ministro dell’Ambiente Orlando per annunciare

/’intervento di bonifica a Bussi sul Tirino.
Un’opera molto attesa che, però, rischia di

deludere le aspettative dei cittadini abruzzesi, oltre che delle istituzioni.

In base a quanto abbiamo avuto modo di apprendere, questo intervento (da

50 milioni di euro) non sarà portato avanti seguendo le indicazioni del decreto

225/2010, che prevede la bonifica del sito industriale e dei siti limitrofi ai fini della

reindustrializzazione.

La bonifica interesserà solo i siti limitrofi e ciò vuoI dire che saranno lasciate

inascoltate le esigenze della comunità e che nell’area del sito industriale non ci

saranno più possibilità di nuovi insediamenti, nonostante sembrano ci siano già degli

imprenditori interessati, come dimostrano le istanze pervenute al Comune di Bussi a

seguito di un avviso pubblico.

Vi prego di intervenire quanto prima su questa vicenda delicatissima per

evitare che quella di domani sia una passerella politica, eticamente discutibile, in

vista delle prossime elezioni.

Non è questo che meritano gli abruzzesi e i cittadini di Bussi, soprattutto in un

momento drammatico come quello attuale per l’economia e l’occupazione.
Vi invito quindi a fare in modo che l’intervento da realizzare sia esattamente

come previsto nel decreto legge su citato.

Evitiamo che la Val Pescara perda un treno importantissimo e non gettiamo

fumo negli occhi dei cittadini”.

Guarda anche

Silvi, attesa per l’esibizione del comico Mino Abbacucci

Silvi. Evento all’insegna della musica, della comicità e del divertimento, quello che si svolgerà il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 − 2 =