mercoledì , 18 luglio 2018
Home » Focus » News » Gervasi sulle Unioni Civili: un’altra non priorità raggiunta
Montesilvano : In un breve intervento l'ex assessore alla cultura Vittorio Gervasi, esprime le sue perplessità nei confronti del nuovo registro delle unioni civili offerto dal Comune di Montesilvano.

Gervasi sulle Unioni Civili: un’altra non priorità raggiunta

Montesilvano : In un breve intervento l’ex assessore alla cultura Vittorio Gervasi, esprime le sue perplessità nei confronti del nuovo registro delle unioni civili offerto dal Comune di Montesilvano.

“Sono curioso di conoscere quante coppie decideranno di iscriversi al registro delle unioni civili appena istituito dal Comune di Montesilvano. -Annuncia Gervasi- Mentre in Italia ci sono Comuni che cominciano a cancellare il registro delle unioni civili perché rappresenta un vero flop in quanto a numero di iscrizioni, l’Amministrazione comunale di Montesilvano va esattamente nella direzione opposta e lo istituisce gridando al successo. Come dire, se la realtà non si piega all’ideologia di chi governa questa città tanto peggio per la realtà ! Un’altra non priorità è raggiunta”.

Guarda anche

Sieco Service Impavida Ortona, uno schiacciatore ed un centrale per completare il roster bianco-azzurro

Ortona. È arrivata l’intesa con Mattia Sorrenti e Simone Berardi. La Sieco Service Impavida Ortona …

Un commento

  1. In una politica sempre più miope e basata solo sul consenso e non sul buon senso, si tende a misurare la bontà delle iniziative sula base del numero di fruitori e non sul contenuto o sul rispetto di sacrosanti principi. Per cui certi amministratori miopi considerano inutile tutto ciò che riguarda una minoranza (non importa se latrice di uguali diritti) e prioritario ciò che invece porta tanti voti. E’ lo stesso principio per cui per alcuni comuni non è prioritario investire soldi nell’abbattimento delle barriere architettoniche, tanto i diversamente abili sono una minoranza. Meglio investirli in promozioni elettorali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × quattro =