martedì , 30 Novembre 2021

Servizi di mediazione interculturale e sportello per l’orientamento a “L’Aquila, approvato dalla Giunta l’ atto d’indirizzo per la prosecuzione delle attivita’

E’ quanto ha reso noto l’Assessore alle Politiche Sociali, Emanuela Di Giovambattista.

Tra gli obiettivi del progetto, “la conoscenza dei gruppi migranti e dei loro bisogni per orientare le scelte nell’organizzazione dei servizi secondo necessità”, attraverso il quale, all’esito di un’apposita indagine di mercato, si è arrivati a realizzare i suddetti servizi.

“«Le relazioni conclusive delle attività di ARCI e AFIPO, nei primi tre mesi di lavoro – –continua l’Assessore Emanuela Di Giovambattista– – hanno evidenziato l’importanza della sussistenza di tali servizi sul nostro territorio, considerando l’affluenza di immigrati e le innumerevoli nazionalità che li distinguono. Ognuno di loro, ha la necessità di essere accolto ed orientato ed è dovere delle Istituzioni dare loro risposte certe anche attraverso l’attivazione di politiche inclusive. Ringrazio, pertanto, le due Associazioni per il lavoro che stanno svolgendo nella comune consapevolezza che solo attraverso azioni mirate all’abbattimento di qualsiasi barriera culturale, una società, degna di essere chiamata tale, possa crescere ed educare i propri figli al rispetto e all’integrazione».”

Terminata la fase di start up dei servizi, finanziata dall’Unione Europea, spetta ora al Comune finanziare il proseguimento delle attività.

La Giunta ha, pertanto, stabilito di stanziare, per ognuna, la somma di 10mila euro.

Guarda anche

Tribunali dei minori Abruzzo: Respinto l’odg presentato dal deputato Colletti (L’Alternativa C’è)

Pescara – “Dopo una lunga discussione, l’aula della Camera ha bocciato il mio ordine del giorno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 + otto =