lunedì , 21 Settembre 2020

A Pescara torna il Premio Borsellino VIDEO

“In questi anni stiamo cercando un coinvolgimento sempre maggiore dei più giovani – ha sottolineato il coordinatore dell’evento, Oscar Buonamano – la cosa migliore per farlo è quello di andare noi direttamente nelle scuole. La legalità si costruisce partendo delle persone più giovani attraverso i luoghi deputati e la scuola è uno di questi luoghi. Torneremo quest’anno nelle scuole, abbiamo allargato quest’anno lo specchio delle stesse perché è un po’ questa la missione vera del Premio Paolo Borsellino. I premiati li sveleremo in occasione di una bellissima mostra che faremo all’Ipssar. Intanto c’è un programma ricco per quando riguarda la città di Pescara. Andremo nelle scuole, alla Feltrinelli e alla Sala Figlia di Iorio della Provincia di Pescara con alcuni libri tra cui quello del nuovo presidente del Premio che parla appunto del nuovo ruolo dell’Antimafia. Don Aniello, che è il pilastro del Premio, ha lasciato il passo a Forgione nella presidenza con il quale andremo nelle scuole. Ci saranno poi tantissime altre manifestazioni che avranno il momento più importante con la consegna dei Premi il prossimo 29 ottobre alla Sala Consiliare del Comune di Pescara”.

Si partirà giovedì 13 ottobre alle ore 10.30 all’Ipssar De Cecco con la presentazione del libro “Tutti gli uomini del generale Della Chiesa” con l’autrice Fabiola Paterniti (giornalista, membro del Cosniglio Nazionale Odg). Sabato 15 ottobre alle ore 10.30 al Liceo Classico D’Annunzio presentazione del libro “Tragediatori” con l’autore Francesco Forgione (già presidente della Commissione parlamentare Antimafia, presidente del 21° Premio Paolo Borsellino 2016). Lunedì 17 ottobre alle ore 17.30 alla Libreria Feltrinelli presentazione del libro “Ciccione” con l’autore Antonio D’Amore (giornalista). Giovedì 20 ottobre alle 10.30 all’Ipssa De Cecco incontro sul tema “L’eredità di Falcone e Borsellino” con Alfredo Morvillo (procuratore della Repubblica di Termini Imerese, cognato di Giovanni Falcone e uditore giudiziario di Paolo Borsellino). Sabato 22 ottobre alle ore 10.30 al Liceo Scientifico “G. Galilei” incontro sul tema “Pensare legale, fare sociale” con Don Aniello Manganiello (parroco di Scampia, garante del 21° Premio 2016) e Oscar Buonamano (coordinatore del 21° Premio Paolo Borsellino). Martedì 25 ottobre alle ore 10.30 all’Ipssar De Cecco inaugurazione della mostra fotografica dell’Ansa “L’eredità di Falcone e Borsellino” con Gudo Lo Forte (procuratore della Repubblica di Messina, già sostituto procuratore di Palermo con Falcone e Borsellino). Giovedì 27 ottobre alle ore 17.30 alla Libreria Feltrinelli presentazione del libro “Gesù è più forte della camorra” con l’autore Don Aniello Manganiello (parroco di Scampia). Per quanto riguarda la Giornata della Legalità venerdì 28 ottobre alle ore 10.30 all’Ipssar De Cecco incontro sul tema “pensare legale, fare sociale” con il Comitato 7 agosto (Comitato popolare di Gioia Tauro) e Don Aniello Manganiello (parroco di Scampia, garante del 21° Premio). Alle ore 17.30 alla Sala Figlia di Iorio della Provincia di Pescara presentazione del libro “La città sporca” con l’autrice Bianca Stancanelli (giornalista e scrittrice). Alle ore 19 la presentazione del libro “Tragediatori” con l’autore Francesco Forgione (presidente del 21° Premio Borsellino). Alle ore 21 spettacolo “Mafia bene comune” con Pietro Sparacino (Le Iene). Sabato 29 ottobre alle ore 10 nella Sala Consiliare del Comune di Pescara cerimonia di premiazione.

“Oggi presentiamo la 21esima edizione del Premio Paolo Borsellino – ha affermato il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini – una 15 giorni ricca di iniziative culturali, sociali ed anche trasversali, che certamente vedrà coinvolto il mondo della scuola per individuare i più giovani. Queste iniziative ricordano un grande italiano, Paolo Borsellino, che Cosa Nostra ha fatto saltare in aria in una calda e torrida estate del 1992. Questo ricordo ci guida ieri come oggi alla ricerca di una società migliore in modo che si sia pronti ad affrontare le sfide che ci sono tenendo ben saldi i valori”.

“Come ogni anno il 29 ottobre ci sarà il coronamento di questo Premio – ha detto il presidente del Consiglio Comunale di Pescara, Antonio Blasioli – e questi ci fa immensamente piacere. L’anno scorso c’è stata una grande ressa per trovare i posti, sono convinto che quest’anno ci sarà lo stesso successo dell’anno scorso perché già si comincia dalle scuole, in questo modo si comincia a mettere il seme per il futuro. Queste iniziative servono a seminare il senso civico nei cittadini. Speriamo in un certo senso che questa manifestazione non cresca più, altrimenti non la potremo più fare nella nostra Sala Consiliare”.

Guarda anche

A Caramanico Terme la cultura della montagna si unisce alle arti visive e alla letteratura

Caramanico Terme. La cultura della montagna si unisce alle arti visive e alla letteratura. Accade …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × cinque =