martedì , 5 Marzo 2024

Una numerazione solidale per finanziare Casa AIL di Pescara

PESCARA – Una numerazione solidale per finanziare Casa AIL di Pescara. Da domani fino al 10 dicembre basterà inviare un sms al 45507 per donare un contributo in favore dell’associazione.

Una numerazione solidale per finanziare Casa AIL di Pescara. L’iniziativa partirà domani, 1 dicembre per concludersi il 10 dicembre, e sarà attiva su tutto il territorio nazionale. Basterà inviare un sms al numero “45507” per donare 2 euro da telefoni cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile e CoopVoce, oppure chiamare da telefono fisso per donare 2 euro da rete Vodafone e Twt e 2 o 5 euro da rete Tim, Infostrada e Fastweb.
I fondi serviranno a finanziare le Case AIL d’Italia, tra cui quella gestita dalla sezione interprovinciale Pescara-Teramo dell’Associazione italiana contro le leucemie, linfomi e mieloma (AIL). La struttura, che si trova in via Rigopiano, a pochi passi dall’ospedale civile, offre ospitalità gratuita ai pazienti in cura nel dipartimento di Ematologia che provengono da altre regioni e ai familiari che li assistono.
“Dal 21 giugno 2009, data di inaugurazione, e fino al 30 settembre 2015, abbiamo ospitato a Casa Ail 355 pazienti e 618 accompagnatori. Di queste, 496 provengono da ogni parte dell’Abruzzo e 477 sono giunte dalla Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Molise, Puglia, Sicilia, Toscana, Trentino, e anche dall’estero, scegliendo il dipartimento di Ematologia per la sua rinomata eccellenza. – spiega l’avvocato Domenico Cappuccilli, presidente dell’AIL sezione interprovinciale Pescara- Teramo – E’ importante per coloro che affrontano lunghi periodi di cure lontani da casa e per i loro familiari avere un punto di riferimento, un luogo accogliente e funzionale dove trovare assistenza e vicinanza.
Tutto questo è stato possibile grazie alla generosità dei cittadini abruzzesi, all’impegno dello staff dell’associazione e dei volontari che, sempre più numerosi, danno il loro encomiabile contributo, oltre che per la raccolta fondi, anche collaborando attivamente in ospedale. Un piccolo gesto, come quello di inviare un sms attraverso la numerazione solidale, può aiutarci a crescere per rendere un servizio sempre più confacente alle necessità della struttura ospedaliera e degli ospiti di Casa AIL”.

 

Guarda anche

“Cybearly”: l’attenzione resta alta sulla cyber security 

Dopo il successo della prima edizione, si lavora già per il nuovo appuntamento 2024  Cala …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *