venerdì , 20 ottobre 2017
Home » Focus » News » Bike to Coast, lo stato dei lavori tra Pescara e Montesilvano

Bike to Coast, lo stato dei lavori tra Pescara e Montesilvano

Pescara. La Provincia di Pescara ha da poco avviato sul cantiere del tratto costiero nord i lavori di “Bike to Coast” relativi al territorio del Comune di Montesilvano. I lavori sono supportati dalla Regione Abruzzo attraverso un finanziamento di 1 milione e 100 mila euro tramite i fondi Par/Fas 2007/2013 e si tratta di “Lavori …

Pescara. La Provincia di Pescara ha da poco avviato sul cantiere del tratto costiero nord i lavori di “Bike to Coast” relativi al territorio del Comune di Montesilvano.
I lavori sono supportati dalla Regione Abruzzo attraverso un finanziamento di 1 milione e 100 mila euro tramite i fondi Par/Fas 2007/2013 e si tratta di “Lavori di completamento ed adeguamento della rete ciclabile costiera della provincia di Pescara” interessanti i comuni di Città Sant’Angelo, Montesilvano e Pescara.
La pista ciclabile è stata progettata conformemente al “Regolamento recante norme per la definizione delle caratteristiche tecniche delle piste ciclabili”. L’intervento prevede l’adeguamento di un tratto di pista ciclabile in sede propria a doppio senso di marcia, la cui sede è fisicamente separata da quella relativa ai veicoli a motore ed ai pedoni attraverso idonei spartitraffico longitudinali fisicamente invalicabili ed un tratto di nuova realizzazione della pista ciclabile sia in sede propria che di tipo promiscuo pedonale e ciclabile. L’intervento riguarderà complessivamente circa 2.320 metri di piste di nuova realizzazione e 3.050 metri di adeguamenti dell’esistente per un totale di 5.370 metri circa. La larghezza complessiva minima della pista ciclabile, con due corsie contigue, dello stesso od opposto senso di marcia, è di 2,50 metri.
“Questo è un progetto ereditato dalla precedente amministrazione e realizzato attraverso fondi regionali – ha spiegato il presidente della Provincia di Pescara, Antonio Di Marco – attualmente i lavori sono iniziati nella parte Nord della pista. L’importo complessivo è di 1 milione e 100 mila euro ed interessa un tracciato di più di 5 mila metri di cui più di 3 mila metri riguardano i lavori di adeguamento e messa a norma di tratti già esistenti. È stato un progetto condiviso da tutti gli Enti coinvolti, ne vogliamo parlare più approfonditamente perché non è vero che sono state violate tutte le Leggi dello Stato italiano, penso che siano state delle affermazioni pesanti, bisogna sapere quello che si dice. Da presidente della Provincia di Pescara posso dirmi soddisfatto di aver preso in mano un progetto che era in cantiere. Noi abbiamo messo in campo una strategia che deve essere definita”.
“Manifesto un po’ di amarezza rispetto ad un po’ di cose che in questi giorni sono state lette sui giornali – ha detto l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Montesilvano, Valter Cozzi – sono stati usati dei termini così forti che quando una persona ci mette tanta passione ed impegno dispiace. Poi è logico che abbiamo un ruolo e questo ci porta a comportarci in un certo modo. Naturalmente la realizzazione del progetto riguarda in gran parte l’intervento della Provincia di Pescara, noi gestiamo un piccolo lotto dei lavori. La realizzazione dei lavori non può essere associata ad una valenza solo nostra ma di tutti gli organi predisposti”.
“L’intervento riguarda tutta la litoranea – ha sottolineato il dirigente del Settore Lavori Pubblici della Provincia di Pescara, Paolo D’Incecco – e mette a norma i tratti già esistenti. Forse noi partiamo già svantaggiati rispetto ad altre situazioni e ci preoccupiamo di quelle che sono le prerogative che possiamo mettere in campo. Abbiamo fatto tutta una serie di valutazioni e la spesa è stata fatta dall’ufficio interno. Abbiamo ottenuto quello che volevamo, allo stato attuale ci sono 18 centimetri di dislivello tra il tratto dei pedoni e la pista ciclabile, cerchiamo di portarlo a 15 centimetri. I posti macchina da realizzare sul lato mare da via Arno a via Livenza, saranno recuperati in parte con i nuovi parcheggi antistanti il Tortuga ed in parte su via Crati”.

Guarda anche

A Pescara presentato il film Wrestl-Her dedicato a due wrestler italiani VIDEO

Pescara. Questa mattina in Comune a Pescara è stato presentato il film Wrestl-Her del regista …

2 Commenti

  1. Come al solito HG News, come una parte della stampa abruzzese (Non tutta per fortuna), pubblica le veline dell’Ente con la versione ufficiale dei fatti. Niente si dice sulle contestazioni e sulle critiche mosse al progetto, anche in occasione della conferenza stampa. Questa informazione oltre ad essere parziale, crea problemi anche alla stessa comunità, che o non si interroga abbastanza sulla correttezza delle scelte dei decisori, o non ha più nemmeno la speranza che un sano confronto e critiche costruttive portati da qualche esterno possano recuperare credito ad una politica padrona e incapace (digiampietro@webstrde.it 24-04-16)

    • Gentile Di Giampietro, credo le sia sfuggito che il nostro giornale è da giorni in manutenzione. Questo è un articolo firmato da Francesco Rapino, un nostro valido collaboratore che ha seguito in Provincia a Pescara la presentazione del progetto, facendone un resoconto giornalistico. Definire “velina” il suo lavoro non rende giustizia a Francesco che con professionalità ha continuato a pubblicare prima che il server fosse bloccato. Francesco come tutti noi di Hg news contribuisce con il suo lavoro a informare i lettori, senza fare distinzioni e senza trarre alcun profitto.
      Troppo spesso si dà per scontato l’impegno di quanti come noi, con passione, sottraggono tempo a lavoro e famiglia per offrire quotidianamente un servizio alla collettività.
      Anche in questo caso, avremmo volentieri, se non vi fossero stati problemi tecnici, dato spazio ad altre voci, come sempre facciamo, pubblicando idee e contributi senza stare discriminazione di pensiero o credo, riservandoci solo che per la pubblicazione vi sia pertinenza e continenza per quanto proposto.
      Infine ricordo a lei e a quanti vogliano inviare contributi, sempre a noi graditi, che la mia testata, come la maggior parte della stampa nazionale, difficilmente pubblica il lavoro di altri editori, nè tantomeno edita sotto il suggerimento di cercare approfondimenti su altri giornali, cito “Più informazioni sul periodico •••••• nelle edicole di Montesilvano, e sul web”, si chiama etica e noi di Hg ne facciamo buon uso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − quindici =