martedì , 21 gennaio 2020
Home » Terza pagina » Eventi » L’accessibilità è ospite del 16° “FLA – Festival di Libri e Altrecose”

L’accessibilità è ospite del 16° “FLA – Festival di Libri e Altrecose”

INGRESSO LIBERO  – Pescara (PE), sabato 10 novembre 2018 (ore 16:00)

 Sabato 10 novembre 2018 (ore 16:00), presso il Museo del Gusto – Museo delle Genti d’Abruzzo in Via delle Caserme n. 24 a Pescara (PE), il 16° “FLA – Festival di Libri e Altrecose” (www.pescarafestival.it) ospita anche l’accessibilità nel suo ricco programma che prevede incontri con autori, reading, tavole rotonde, mostre, spettacoli, concerti e tanto altro.
Lo fa grazie a una collaborazione inaugurata nel 2016, con la nascita della sezione ‘VIAGGI POSSIBILI – Conversazioni con i protagonisti del turismo accessibile’ ideata e diretta dalla giornalista abruzzese Simona Petaccia, Presidente della onlus Diritti Diretti (www.dirittidiretti.it) che progetta, insegna e comunica il turismo accessibile dal 2008.

Quest’anno, protagonista dell’incontro sarà il volume intitolato ‘Il patrimonio culturale per tutti. Fruibilità, riconoscibilità, accessibilità’ a cura di Gabriella Cetorelli e Manuel Roberto Guido, edito nella Collana ‘Quaderni della Valorizzazione’, curata dalla Direzione generale Musei del Ministero dei beni e delle attività culturali (MiBAC).

Si tratta di un ampio lavoro sui temi della fruizione ampliata al patrimonio culturale e alle strutture turistiche, realizzato con lo scopo di presentare esperienze, competenze, riflessioni e proposte. Nel volume, infatti, il tema dell’accessibilità incrocia quello della valorizzazione (da cui discende), della comunicazione e del dialogo interculturale, rappresentando come l’accessibilità costituisca un asse portante che l’Amministrazione intende rendere trasversale a tutte le politiche di settore.

All’incontro con ingresso libero *, moderato dalla giornalista MILA CANTAGALLO, intervengono:

GABRIELLA CETORELLI: Funzionario archeologo nel Ministero dei beni e delle attività culturali (MiBAC). Dal 2009, è responsabile dei progetti speciali, dapprima presso la ex Direzione generale per la valorizzazione del patrimonio culturale e, attualmente, presso la Direzione generale Musei.

SIMONA PETACCIA: Co-autrice del testo, con l’intervento ‘Cultura e turismo: accessibilità, comunicazione ed orientamento’ inserito nella terza parte del volume, quella dedicata ad accessibilità e turismo.

Seguono dibattito e chiarimenti. «Troppo spesso – ha dichiarato Petaccia – gli esperti in accessibilità universale parlano di progetti per tutti e gli altri capiscono che si tratta di solidarietà verso i disabili o di un’ingombrante legge da rispettare. C’è bisogno di professionisti della comunicazione che riescano a sdoganare questo settore dalla banalità racchiusa nella frase ‘Facciamo del bene’, al fine di mostrare a manager, amministratori pubblici, operatori dei media e comunità come l’accessibilità possa migliorare un territorio e la sua offerta turistico-culturale, offrendo progressi sulla vivibilità delle persone che lo visitano e lo abitano, oltre che sui profitti per il mondo delle imprese. Bisogna, infatti, avere l’abilità di essere tecnici appassionando le persone, anche grazie alla progettazione universale».

 

Guarda anche

Negrita in concerto al Teatro Massimo di Pescara

Pescara. “Come vi avevamo annunciato, non abbiamo alcuna intenzione di fermare i festeggiamenti. Abbiamo ricaricato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette + 10 =