mercoledì , 19 Giugno 2024

Derby nuovamente amaro per la Connett.it

Altino si impone 3-0 a Nocciano (25-15, 25-21, 25-23). Padrone di casa sempre in difficoltà. Giorgio Nibbio: «Evidentemente è un avversario che soffriamo, mentalmente e tecnicamente. I punti che contano davvero per i nostri obiettivi saranno in palio nelle prossime partite»

Nocciano. L’Altino si conferma storica bestia nera per la Pallavolo Teatina, mai capace di battere le corregionali in gare ufficiali. Dopo il 3-1 della gara d’andata, Altino si conferma superiore anche nella partita di ritorno, imponendosi stavolta per 3-0 e nonostante le assenze dell’alzatrice titolare, Saveriano, e di due schiacciatrici come Costantini e Lestini. Nei primi due set, la Connetti.it ha retto il ritmo delle avversarie nella prima metà della frazione, cedendo però nettamente alla distanza (15-25 il primo set, 21-25 il secondo). Molto più equilibrato e tirato il terzo set, con le altinesi che sono state però più ciniche e fredde nel momento cruciale, sul 22 pari, per portare a casa la frazione, e quindi l’intera partita, sul 23-25. Altino conquista in questo modo la testa della classifica nel girone D2, mentre la Connetti.it rimane al quinto posto, a quota 6 punti.

«Rispetto a tutte le altre partite che abbiamo giocato finora, le due contro Altino sono state le nostre peggiori, quelle in cui abbiamo commesso più errori – questo il commento a fine match di Giorgio Nibbio –. Evidentemente è un avversario che soffriamo, mentalmente e tecnicamente. Oggi poi abbiamo anche dovuto fare a meno di Comotti, dopo poche azioni, e per sostituirla ho prima provato a giocare con tre centrali, inserendo Malovic, e poi negli altri due set ho messo Lavinia Diodato, spostando Tellaroli nel suo vecchio ruolo di opposta. C’è poco da dire, siamo quasi sempre stati all’inseguimento, a parte all’inizio del terzo set, e abbiamo commesso troppi errori. Il nostro campionato è comunque ancora lungo, abbiamo ancora cinque partite da recuperare e i punti davvero pesanti per noi, quelli necessari per accedere alle seconda fase, sono ancora in palio. Ripartiremo subito mercoledì con un’altra sfida difficilissima, a Casal de’ Pazzi, ma sono fiducioso che sapremo reagire».

Guarda anche

Sieco Service Impavida Ortona, un ritorno di fiamma per il reparto centrali

Ortona. Quando ci si lascia, quantomeno dal punto di vista sportivo, si è sempre soliti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *