martedì , 30 Novembre 2021

Il Chieti Calcio Femminile soffre ma batte la Roma XIV in trasferta rimanendo in vetta alla classifica

Chieti. Partita dalle emozioni forti per il Chieti Calcio Femminile che prima soffre andando sotto contro la Roma XIV, poi nei minuti finali della partita ribalta il risultato vincendo e rimanendo così primo in classifica da solo a punteggio pieno dopo sei giornate. Al Vis Aurelia finisce 2-1 per le neroverdi che nella prima frazione di gioco vanno in svantaggio per un rigore trasformato da Bartolucci al 40′, poi nella seconda rientrano con ben altro piglio in campo mettendo più volte alle corde le avversarie e trovando prima il pareggio con un gran gol di Stivaletta e poi la rete della vittoria in pieno recupero grazie a Martella su apertura sempre di un’imprendibile Stivaletta, autrice di una maiuscola prestazione (per lei un gol, un assist vincente e altre occasioni da rete a testimonianza del suo ottimo momento).
Mister Lello Di Camillo manda in campo dal primo minuto Accettoni, vanno in panchina le infortunate Carnevale e Cutillo (quest’utima entrerà nel finale di gara dando il solito generoso e prezioso apporto alla squadra).

La cronaca si apre al 4′ quando Falcocchia è costretta ad uscire a valanga su Galluzzi. Un minuto dopo prima clamorosa occasione del match per Stivaletta: un difensore manca l’aggancio del pallone a centro area, l’attaccante neroverde tira però clamorosamente a lato da ottima posizione. Al 10′ un altro errore difensivo della Roma XIV favorisce l’inserimento di Accettoni che tira alto dal limite dell’area. Due minuti dopo altra grandissima chance per Stivaletta che su preciso cross di Esposito tira di prima intenzione, ma ancora una volta non è fortunata e la sua conclusione finisce a lato. Al 24′ è Kokany su appoggio di Martella a stoppare bene il pallone e tirare, ma è brava De Angelis a salvarsi in due tempi. Una frazione di secondi più tardi è Accettoni a concludere a lato su imbeccata di Stivaletta. Alla mezzora una punizione di Giulia Di Camillo dal vertice dell’area impegna severamente De Angelis. Al 40′ la Roma XIV va in vantaggio. Dubbio atterramento in area di Galluzzi, il direttore di gara lascia proseguire l’azione, il pallone finisce ancora sui piedi di Galluzzi che viene travolta da Falcocchia in disperata uscita: questa volta l’arbitro assegna il penalty senza esitazioni, sul dischetto va Bartolucci che trasforma con freddezza. Il Chieti è scosso, non trova subito la reazione giusta e si va dunque al riposo con la squadra di casa in vantaggio.

Mister Lello Di Camillo striglia le sua giocatrici negli spogliatoi: nella ripresa sarà infatti tutto un altro Chieti, molto più determinato. Al 1′ De Angelis si oppone a Stivaletta parando in due tempi. Le neroverdi insistono e al 6′ sfiorano il pareggio quando De Angelis toglie letteralmente il pallone dal sette sul calcio di punizione dalla distanza di Giulia Di Camillo. All’11′ il direttore di gara ferma Accettoni per una molto dubbia posizione di offside. Un minuto dopo Falcocchia para sulla conclusione di Antonilli. Al 19′ un’altra bordata su calcio di punizione di Giulia Di Camillo impegna severamente De Angelis che riesce affannosamente a salvarsi dopo aver rischiato di deviare il pallone nella sua porta. Al 36′ il Chieti coglie finalmente i frutti della sua costante pressione e perviene al pareggio: lancio di Giuliani per Stivaletta che se ne va in velocità e sferra un fendente che si infila nel sette. Le neroverdi ci credono e continuano a chiudere le avversarie nella loro metà campo. Nel primo dei quattro minuti di recupero assegnati dall’arbitro arriva così il meritato gol della vittoria: felice intuizione di Stivaletta che mette in movimento Martella freddissima a far secca De Angelis con un preciso tiro. È la rete che decide il match. Non succede più nulla fino al fischio finale del Sig. Zoppi che sancisce la vittoria del Chieti. La squadra di Mister Lello Di Camillo lancia il suo guanto di sfida alle dirette concorrenti alla vittoria finale del campionato: sei vittorie su sei partite e primo posto in solitaria sono decisamente un bel segnale. Prossimo impegno per le neroverdi in casa domenica prossima contro il Crotone, avversario difficile che viaggia a 12 punti in classifica.

TABELLINO DELLA GARA:
ROMA XIV – CHIETI CALCIO FEMMINILE 1-2
Roma XIV: De Angelis, Fatati, Monti, Bartolucci (44′ st Padovan), Santacroce, Giustiniani (18′ st Daggiante), Refi, Antonilli (41′ st Iuliano), Guerrera, Galluzzi, Apicella. A disp.: Corda, Felici, Marinucci, De Stradis, Cammeo, Rossi. All.: Serafico Alfio
Chieti Calcio Femminile: Falcocchia, Di Camillo Giada, Russo, Martella, Di Camillo Giulia, Stivaletta, Accettoni (19′ Cutillo), Esposito, Vizzarri (34′ Colavolpe), Kokany (34′ Di Domenico), Giuliani. A disp.: Seravalli, Di Sebastiano, Carnevale, D’Intino, Passeri. All.: Lello Di Camillo
Arbitro: Zoppi di Firenze
Assistenti: Pepe di Ciampino e Pompilio di Latina
Marcatrici: 40′ pt Bartolucci (c.d.r.) 36′ st Stivaletta, 46′ st Martella
Ammonite: Galluzzi e Santacroce (R); Russo (C)

IMPRESSIONI POST PARTITA DI GIULIA COLAVOLPE:
“Questo campionato vede protagoniste tante squadre ben attrezzate e ogni domenica è una guerra. Il Mister ci prepara sempre a non sottovalutare l’avversario di turno. La Roma XIV aveva avuto dei risultati finora non proprio positivi, ma noi non abbiamo preso sottogamba il match: è stata una partita diventata molto difficile in corsa perché tutte le squadre che incontriamo hanno la consapevolezza di affrontare una delle più forti e trovano stimoli importanti contro di noi. Questo ci deve servire per mantenere sempre la concentrazione e focalizzarci sul nostro obiettivo che è quello dei tre punti partita dopo partita. Siamo così riuscite a vincere un match durissimo. Il primo tempo è stato difficile a livello psicologico, la forte pioggia poi non ci ha certo aiutato. Il Mister nell’intervallo ci ha dato una bella svegliata una per una e siamo entrate con una mentalità diversa in campo. Negli ultimi venti minuti abbiamo ribaltato il risultato e sono contenta che non abbiamo mollato fino alla fine. Crediamo molto in questo gruppo. Il Mister negli ultimi minuti ha fatto diversi cambi: chiunque entra dalla panchina si fa sempre trovare pronta e questo ci ha permesso anche contro la Roma XIV di vincere. Chi entra ogni volta deve dare il suo contributo e mettere la giusta grinta supportando magari chi in quel momento può essere un po’ stanco, per me questo è sinonimo di essere gruppo. Vincere al novantesimo vuol dire non aver mollato giocando con la giusta mentalità fino all’ultimo minuto. Siamo prime a punteggio pieno. Dobbiamo continuare a crederci ma sempre mantenendo ben saldi i piedi per terra. Abbiamo l’obiettivo di vincere ma va raggiunto facendo gruppo domenica dopo domenica: essere primi ci deve dare maggiore consapevolezza nei nostri mezzi, ma senza montarci la testa. Domenica prossima giocheremo contro il Crotone che, rispetto alla scorsa stagione, ha una rosa differente e si è rafforzato, però noi dobbiamo continuare su questa strada lavorando bene in settimana. Sono sicura sarà una bella partita e speriamo che porteremo a casa altri tre punti”.

Foto di Andrea Milazzo

Guarda anche

Pallavolo Teatina, sconfitta con rimpianti

La Teatina, falcidiata da assenze e infortuni, lotta per tre set, cedendo malamente solo nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 + 17 =