mercoledì , 7 Dicembre 2022

Nuovo stop per la Pallavolo Teatina

Le neroverdi lottano contro Casal de Pazzi, ma ancora una volta non portano a casa punti. Molto male il quarto set (23-25, 19-25, 20-25, 10-25). Cristian Piazzese: «Fino a quando non ci metteremo in testa che dobbiamo continuare a lottare dalla prima all’ultima azione, ci racconteremo sempre la stessa partita. Bisogna saper reagire alle difficoltà durante la gara»

Nocciano. Altra sconfitta per la Pallavolo Teatina, stavolta al cospetto di una squadra in grande forma, che veniva da cinque vittorie consecutive e, nonostante la giovane età media, ha confermato in Abruzzo tutto il suo valore. Neroverdi sul pezzo nel primo set, perso 25-23, e decisamente positive nel secondo, vinto con merito 25-19. Dopo un ottimo avvio di terzo set, la Teatina ha però incassato un parziale di 8-0 (da 9-6 a 9-14) che ha fatto prendere tutt’altra piega alla frazione. Tornate quasi a contatto, le neroverdi non hanno avuto fortuna con gli arbitri, con un paio di chiamate a dir poco dubbie che hanno spento le velleità di rimonta delle padrone di casa. Senza giustificazioni, invece, il quarto set, praticamente non giocato dalla Teatina e chiuso sul 25-10 per Volleyrò. Nel pomeriggio in cui si è rivista in campo Alessia Corradetti, seppur impegnata solo in ricezione, la top scorer tra le abruzzesi è stata Alice Stafoggia con 17 punti, seguita dai 10 di Chiara Biesso e Martina Gorgoni. Dall’altro lato, sono state per lunghi tratti inarrestabili Sara Bellia (22 punti) e Princess Atamah (15), supportate dai 12 di Linda Cabassa. A fine gara, un Cristian Piazzese visibilmente deluso ha commentato così:

«Il nostro cedimento nel quarto set non è stato assolutamente dovuto a un problema di calo fisico. Si è trattato, ancora una volta, di una questione mentale, di un’attitudine e di un atteggiamento completamente sbagliati. Fino a quando non ci metteremo in testa che dobbiamo continuare a lottare dalla prima all’ultima azione, ci racconteremo sempre la stessa partita. Dobbiamo guardare in faccia alla realtà e renderci conto che in questo campionato ci sono squadre più forti di noi, e Volleyrò è una di queste, ma ciò non significa che dobbiamo partire battuti in partenza, o rinunciare a lottare fino all’ultimo per raccogliere anche solo un punto. Dobbiamo saper reagire alle difficoltà che ci si presentano in gara. Oggi, a partire dal terzo set, le traiettorie di tiro che avevamo trovato con continuità nei primi due set non ci sono state più, perché le nostre avversarie hanno cambiato in corso adattandosi a noi. Ma noi a quel punto ci siamo incaponiti, e abbiamo cominciato a tirare forte, dritto per dritto, contro una squadra fortissima a muro, la cui giocatrice più bassa sarà un metro e ottantacinque. È importante saper trovare strade alternative, rispondere agli aggiustamenti degli avversari, senza demoralizzarsi. Il nostro obiettivo è la salvezza, dobbiamo lasciarci alle spalle quattro squadre nella classifica finale, ma per farlo ci servono punti, anche contro squadre di alta classifica. Ricette magiche non ce ne sono: oltre ad avere lo spirito giusto, bisogna continuare con il lavoro e la pazienza».

Pallavolo Teatina – Volleyrò Casal de Pazzi 1-3 (23-25, 19-25, 20-25, 10-25)

Pallavolo Teatina: Falcone (L), Miccoli, D’Amico, Carrisi 3, Filacchioni 6, Courroux 2, Biesso 10, Stafoggia 17, Corradetti, Gorgoni 10, Ricci n.e., Cardellicchio n.e. All.: Cristian Piazzese.

Volleyrò Casal de Pazzi: Cabassa 12, Di Mario (L), Atamah 15, Polesello 4, Mariani 4, Cavallieri n.e., Carpio 2, Viscioni (L) n.e., Zuliani 9, Gatto, Batte 4, Bellia 22. All.: Andrea Ebana.

Guarda anche

Sfida per il secondo posto tra Sieco Impavida Ortona e Tuscania

Ortona. Un dopo pranzo con i fiocchi attende i tifosi della Sieco Impavida Ortona e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sedici − dieci =

La tua pubblicità su Hg