mercoledì , 22 Maggio 2024

Giornata europea dei Giusti, la decima edizione sarà al fianco del popolo ucraino

Sabato 12 marzo le celebrazioni a Pescara che avranno come tema Prevenire i genocidi e le atrocità di massa. Le storie dei Giusti contro il silenzio e l’indifferenza e saranno incentrate sulla guerra in Ucraina. Il programma delle iniziative con il Prefetto di Pescara, Giancarlo Di Vincenzo, il Questore di Pescara, Luigi Liguori, il sindaco Carlo Masci, l’assessore Luigi Albore Mascia, i dirigenti scolastici Carlo Cappello (Liceo scientifico Galileo Galilei), Maria Pia Lentinio (Istituto di Istruzione Superiore Alessandro Volta), Raffaella Cocco (Liceo Artistico Musicale-Coreuretico Misticoni-Bellisario), Antonella Sanvitale (Liceo Classico D’Annunzio), Michela Terrigni (Istituto Tecnico Statale Aterno-Manthonè), Carlo Di Michele (Istituto Tecnico Tito Acerbo) e l’Ambasciatore di Gariwo, Oscar Buonamano.

Pescara. Sono passati dieci anni da quando, accogliendo l’appello della Fondazione Gariwo, sottoscritto da numerosi cittadini ed esponenti del mondo della cultura, nel 2012 i deputati del Parlamento Europeo stabilirono di istituire ogni 6 marzo la Giornata europea dei Giusti. Ogni anno, il 6 marzo, in tutta Europa viene ricordato l’esempio dei Giusti del passato e del presente per diffondere i valori della responsabilità, della tolleranza, della solidarietà. In Italia nel 2017 la Giornata dei Giusti è stata decretata solennità civile, con un voto all’unanimità dal Parlamento Italiano e la firma dal presidente Sergio Mattarella. Come tutti ben sappiamo, quest’anno la Giornata dei Giusti arriva in un momento di estrema complessità internazionale. Il tema indicato dalla Fondazione Gariwo per le celebrazioni, Prevenire i genocidi e le atrocità di massa. Le storie dei Giusti contro il silenzio e l’indifferenza ha l’intento di inserire nel dibattito la prevenzione dei conflitti attraverso la memoria del bene, come spiega il presidente della Fondazione Gabriele Nissim:

«Il decennale della Giornata dei Giusti ci richiama alla responsabilità che ogni essere umano è chiamato ad assumersi nel proprio tempo. L’invasione dell’Ucraina ci costringe drammaticamente a scegliere il nostro comportamento». Del resto, prosegue Nissim, «senza il coraggio degli uomini giusti di ogni tempo il “mai più” dopo la Shoah rimarrebbe soltanto una parola vuota». Durante le celebrazioni verrà inoltre ricordato uno dei più grandi promotori della Giornata, David Sassoli che, come spiega Nissim, «come eurodeputato si fece paladino dell’approvazione della ricorrenza e come Presidente del Parlamento Europeo sostenne sempre, con la sua instancabile attività, i valori dei Giusti».

LE INIZIATIVE DI PESCARA
A Pescara le celebrazioni si svolgeranno sabato 12 marzo, per agevolare la partecipazione degli studenti. La mattina, alle 9:30, al Giardino dei Giusti di Pescara (Villa Sabucchi) si terrà l’incontro con la città a cui prenderanno parte il Prefetto di Pescara, Giancarlo Di Vincenzo, il Questore di Pescara, Luigi Liguori, il sindaco Carlo Masci, l’assessore Luigi Albore Mascia, i dirigenti scolastici Carlo Cappello (Liceo scientifico Galileo Galilei), Maria Pia Lentinio (Istituto di Istruzione Superiore Alessandro Volta), Raffaella Cocco (Liceo Artistico Musicale-Coreuretico Misticoni-Bellisario), Antonella Sanvitale (Liceo Classico D’Annunzio), Michela Terrigni (Istituto Tecnico Statale Aterno-Manthonè), Carlo Di Michele (Istituto Tecnico Tito Acerbo), i rappresentanti d’Istituto degli studenti dei sei istituti scolastici che fanno parte della rete Conversazioni a Pescara e Oscar Buonamano, Ambasciatore Gariwo. Dolo i saluti istituzionali del sindaco di Pescara, Carlo Masci e dei dirigenti scolastici dei sei istituti scolastici, ci saranno gli interventi dei rappresentanti d’istituto degli studenti e di Oscar Buonamano (Ambasciatore Gariwo).

LA FONDAZIONE GARIWO. Fondata nel 1999 da Gabriele Nissim, Pietro Kuciukian, Ulianova Radice e Anna Maria Samuelli, Gariwo si occupa della divulgazione delle storie dei Giusti e della memoria del bene attraverso percorsi didattici, iniziative editoriali e incontri pubblici. Nel 2003 è stato inaugurato il primo Giardino dei Giusti di tutto il mondo sul Monte Stella di Milano, gestito da Gariwo assieme al Comune. Oggi i Giardini dei Giusti sono oltre 150 in tutto il mondo. Gariwo è l’acronimo di Gardens of the Righteous Worldwide ed è una ONLUS con sede a Milano e collaborazioni internazionali. Dal 1999 lavora per far conoscere i Giusti: pensa che la memoria del Bene sia un potente strumento educativo e serva a prevenire genocidi e crimini contro l’Umanità. Per questo crea Giardini dei Giusti in tutto il mondo e usa i mezzi di comunicazione, i social network e le iniziative pubbliche per diffondere il messaggio della responsabilità. Dal Parlamento europeo ha ottenuto la Giornata dei Giusti, che ogni anno si celebra il 6 marzo. L’attività della Fondazione è sostenuta da istituzioni, scuole, volontari, da un Comitato scientifico internazionale e dai nostri Ambasciatori.

Guarda anche

MARINELLI (PD) CRITICO VERSO LE ASL, “IN ABRUZZO E’ PROFONDO ROSSO”

Pescara – Daniele Marinelli, segretario regionale del PD Abruzzo, conuna breve nota mette in luce …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *