lunedì , 15 Aprile 2024

Tombesi, un derby importante nella corsa promozione

La Tombesi torna in campo dopo tre settimane di pausa a Ortona (fischio d’inizio domani, ore 16) contro il Celano. Dario Dell’Oso: «Ci aspetta una battaglia, le prossime due partite possono essere decisive per il nostro obiettivo»

Ortona. A tre settimane di distanza dall’ultima gara disputata, la Tombesi torna a giocare, di fronte al proprio pubblico, in una sfida molto importante per la lotta promozione. Ad Ortona infatti arriva il Celano, quarta forza del campionato a quota 37 punti, a -4 (ma con una partita in più) dalla stessa Tombesi che occupa l’ultima piazza, la terza, utile per la promozione diretta in A2. All’andata, i gialloverdi raccolsero un pesantissimo successo, una vittoria in terra celanese che nessun altro avversario è stato capace di ottenere nel resto del campionato. In una sfida così ostica, la Tombesi sarà priva degli squalificati Masi e Bordignon, ma potrà contare su Iervolino, recuperato dall’ultimo infortunio, sullo spagnolo Eric Tabares, che ben ha figurato nella sfida contro l’Acerra, e, in porta, sull’esperienza del capitano Dario Dell’Oso:

«Non siamo abituati a rimanere fermi così tanto tempo durante l’arco di una stagione, tre settimane sono lunghe, ma ne abbiano approfittato per lavorare bene, allenarci intensamente e recuperare gli infortunati. Domani contro il Celano sarà dura, sarà una battaglia: loro sono forti e in salute, noi ci presentiamo con due defezioni molto importanti. Ma siamo la Tombesi e dobbiamo sempre scendere in campo per giocarcela e puntare al risultato. Questa partita e la successiva contro il Frosinone potrebbero essere decisive ai fini del raggiungimento dell’obiettivo finale che la società ha fissato sin dall’inizio della stagione… Siamo allo sprint finale e dobbiamo farci trovare pronti in ogni partita».

Guarda anche

La primavera del circuito Mtb Abruzzo Cup è sui pedali tra Aielli, Scanno e Campo di Giove

La primavera è ufficialmente sbocciata e con essa anche la stagione della mountain bike in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *