domenica , 16 Giugno 2024

Dichiarazione dei redditi precompilata, campagna di comunicazione dell’Agenzia delle Entrate affidata a Pomilio Blumm

La notizia giunge durante il vertice del G7 Finanze col ministro Giorgetti e il governatore della Banca d’Italia organizzato a Stresa dalla società

Pescara. L’Agenzia delle Entrate ha affidato a Pomilio Blumm la campagna di comunicazione istituzionale sulla Dichiarazione precompilata 2024 che da quest’anno si amplia coinvolgendo più categorie di cittadini. Rispetto agli anni precedenti nel 2024 la dichiarazione precompilata sarà resa disponibile in via sperimentale anche ai contribuenti titolari di redditi differenti da quelli di lavoro dipendente e assimilati, compresi quindi i titolari di reddito d’impresa e di lavoro autonomo. La buona notizia per l’agenzia pescarese giunge durante l’organizzazione del vertice ministeriale del G7 finanziario di Stresa alla quale partecipano i ministri delle Finanze e i governatori delle Banche Centrali dei Paesi G7, il commissario europeo per gli affari economici e monetari e il presidente dell’Eurogruppo, nonché i vertici delle principali organizzazioni internazionali.

Tra i temi del forum ci saranno il supporto all’Ucraina e gli asset finanziari russi, l’intelligenza artificiale (AI), l’economia globale, le banche multilaterali di sviluppo, le iniziative su salute e finanza, la tassazione internazionale.

Per Pomilio Blumm prosegue pertanto la sfida del G7 che si snoderà in vari appuntamenti lungo tutto l’arco del 2024 che vedrà la società impegnata anche nell’organizzazione del G7 di Pescara a ottobre.

«È un anno ricco di sfide per la nostra società», spiega Franco Pomilio, presidente di Pomilio Blumm, «e per continuare a crescere puntiamo a creare un serbatoio di nuovi talenti, con un occhio di riguardo al nostro territorio, senza tralasciare la nostra vocazione internazionale. Trovare figure di valore in vari campi è una delle nostre mission. Per questo miriamo a creare un polo di formazione nella nostra cittadella al porto turistico con un summer program con l’Università di Maastricht». Il programma con l’università olandese prevede due moduli, uno tecnico e uno creativo, per cinque giorni di attività tra lezioni e workshop pratici, casi di studio stimolanti e relatori d’eccezione per imparare a creare strategie di comunicazione efficaci per le istituzioni.

Guarda anche

Creatività senza etichette: al via ad Atri l’edizione 2024 di “Arte no caste”

Dall’1 al 15 giugno alle cisterne romane di Palazzo Duchi d’Acquaviva l’evento che coinvolge ben 60 artisti. E …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *