martedì , 31 Gennaio 2023

Spoltore Scuola Santa Teresa: Il sindaco assicura ‘niente doppi turni, gli alunni resteranno sul territorio comunale’

Questi sono gli obiettivi raggiunti dall’amministrazione comunale

di Spoltore, su cui stava lavorando da mesi, sul trasferimento delle sette sezioni della scuola

dell’infanzia e delle quindici classi della scuola primaria di Santa Teresa di Spoltore, necessario

per far partire i lavori di adeguamento antisismico per un investimento di circa un milione e

duecentomila euro.
Ad annunciarli il sindaco, Luciano Di Lorito, nella riunione di questa

mattina a distanza di una settimana dalla precedente, con la dirigente scolastica ed i rappresentanti

dei genitori a cui hanno preso parte anche il presidente del Consiglio, Lucio Matricciani, il

capogruppo del Pd, Orazio D’Orazio, la capogruppo di Spoltore democratica, Francesca Sborgia,

l’assessore Chiara Trulli e dirigenti comunali.

«Questi obiettivi – ha commentato il sindaco a margine dell’incontro – non cadono dal

cielo, ma sono frutto di un intenso lavoro che va avanti da mesi. Intanto, la prima buona notizia è

che i bambini dell’infanzia verranno tutti accolti temporaneamente nella nuova scuola di via Saline,

su cui verranno realizzati i lavori necessari ad una agibilità parziale, senza più avere la necessità di

dislocarli tra Caprara e Villa Santa Maria.
Aprire questa scuola ai bambini, seppure per un tempo

determinato, è per noi un momento di orgoglio ed emozione.
Quando ci siamo insediati era un

rudere, oggi è una struttura innovativa completa all’80%. Per quanto riguarda la scuola primaria

la situazione è la seguente: a seguito dei sopralluoghi effettuati si sono rilevate le condizioni

idonee per portare le due classi a tempo pieno nella scuola di Spoltore capoluogo.
Altre sei classi

possono essere trasferite nella struttura di Caprara; due classi nei locali comunali di Via Nora (A

Santa Teresa) e le restanti cinque potrebbero essere dislocate in una delle diverse strutture private

sulle quali stiamo facendo le necessarie verifiche, in prossimità della scuola. Questo è il percorso

condiviso anche con dirigente scolastico e rappresentanti dei genitori. Potremmo fermarci qua. Ma,

lo ripeto, vogliamo fare il massimo per ridurre i disagi per primo ai nostri bambini e naturalmente

per i genitori e corpo docente. Stiamo vagliando tutte le strade migliorative, che rispettino i criteri

di scurezza e le possibilità finanziarie dell’Ente. Sono in corso verifiche su strutture che possano

ospitare fino a dieci classi. Non lasceremo nulla di intentato. Per questo abbiamo fissato un altro

incontro con dirigente scolastico e genitori per il 10 febbraio, così da aggiornarli su fatti concreti e

non su chiacchiere».

«Stiamo procedendo al trasferimento di 15 classi della scuola primaria, 7 dell’infanzia e

16 della scuola Dante Alighieri ed organizzando il trasporto dei ragazzi con gli stessi mezzi – ha

concluso Di Lorito – Si capisce bene quanto l’operazione sia complessa e quanto sia fondamentale

la collaborazione di tutti. Per questo non dimentichiamo l’obiettivo principale: stiamo mettendo

sicuro i nostri giovani e le future generazioni con nuove scuole più sicure e moderne»

Guarda anche

Acqua: Dal ministero Infrastrutture 16,8 milioni di euro per ridurre le perdite della rete aquilana

Gran Sasso acqua gestira’ la realizzazione delle opere L’Aquila – In arrivo ulteriori 16,8 milioni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La tua pubblicità su Hg