venerdì , 25 Settembre 2020

Pescara, Baroni analizza il momento dopo la vittoria con il Catania

“Una svolta? Lo spero – ha detto il coach del Delfino – è quello che più

volte ho detto, è che l’atteggiamento fa spesso la differenza. Sotto questo

punto di vista sono ottimista, una crescita personale e professionale su

cui dobbiamo lavorare.
Noi dobbiamo avere la consapevolezza di andare

in campo e dare tutto. Poi il calcio è legato ad episodi, ma penso che

anche gli episodi fortunati sono legati a come si interpretano le partite.

Le partite prima di quegli episodi le si perdono nella testa.
Io non ho

mai rivincite o vittorie personali, un allenatore deve avere equilibrio e

trasmetterlo alla squadra.
Ci si deve attenere a delle cose che danno

risposte immediate sul campo. I ragazzi hanno reagito alla sconfitta

di Latina, c’era stata una sconfitta nell’atteggiamento e la squadra ha

reagito nel modo in cui mi aspettavo. Spesso si perdono delle energie

che non vengono recuperate, quindi bisogna essere sempre concentrati

e non buttare via niente.
Domenica nello spogliatoio ho dato l’input

alla squadra, credo che si possa sopperire all’inferiorità numerica se la

squadra rimane compatta ed equilibrata, c’era una squadra che voleva un

risultato importante davanti al proprio pubblico ed una squadra che ha un

organico importante. L’atteggiamento mentale e l’atteggiamento tattico

sono due cose che vanno di pari passo, l’una incentiva l’altra”.

Poi un pensiero alla gara del prossimo sabato con la Virtus Entella:

“Adesso ci dobbiamo preparare bene per una partita difficile ed iniziamo

un percorso in cui affrontiamo tre partite in sei giorni.
Tutte le partite

sono importanti e decisive, ora abbiamo delle partite in casa ravvicinate

e possono tracciare una strada non decisiva ma importante, quindi

adesso possiamo andare sul campo a fare bene anche con una ritrovata

fiducia.
Nel campionato di serie B non ci sono partite facili, prima di

guardare l’avversario dobbiamo guardare noi, quindi è importante quello

che possiamo fare. Dobbiamo andare a fare una partita coraggiosa e

vigorosa”.

Il tecnico di Firenze si è espresso sul gran gol di Sansovini allo scadere (il

sindaco era partito dalla panchina): “È un grande giocatore, fino all’ultimo

sono stato indeciso se schierarlo o meno perché è un giocatore che da

un momento all’altro può fare gol. Devo fare i complimenti a tutti e tre

i giocatori subentrati ed importante è il senso di appartenenza. Marco

con il suo gol ha dimostrato che sa soffrire, la città gli vuole bene anche

perché alla città ha dato tanto. Penso che ognuno deve essere un po’

capitano, credo che all’interno di un gruppo ci siano tanti leader che

possano aiutare, quindi penso che la fascia di capitano, a livello materiale,

non sia importante”.

Infine Baroni sul graduale recupero di Brugman (con il Catania entrato

nello scorcio finale del match) ha detto che “ha bisogno di minuti, ci

sarò l’occasione di riutilizzarlo e di dargli la possibilità di recuperare a

pieno. Sono soddisfatto soprattutto dell’atteggiamento che ha nel lavoro

settimanale e sono convinto che può dare tanto alla squadra”.

Guarda anche

Eccellenza, Il Delfino Flacco Porto – Nerostellati 1-1

Pescara. Il Delfino Flacco Porto e Nerostellati non si fanno male al primo appuntamento dell’Eccellenza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × quattro =