lunedì , 17 Giugno 2024

Montesilvano: Nucleo di Valutazione, per le nomine il Movimento 5 stelle esprime nuove perplessità

«A seguito della nostra segnalazione -ricorda Anelli-il sindaco Maragno, in autotutela, annullò le nomine

dandoci ragione».

«Delle nostre perplessità -fa sapere Anelli- rendemmo edotti non solamente al Sindaco ma anche ad altri organi

importantissimi come:

ï‚· al Responsabile della Trasparenza e Anticorruzione del Comune di Montesilvano

ï‚· all’Autorità Nazionale per l’Anticorruzione (ANAC)

ï‚· all’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici (AVCP)

ï‚· alla Procura della Corte dei Conti

ï‚· alla Procura della Repubblica

ï‚· al Collegio dei revisori dei conti

ï‚· al Nucleo di Valutazione

ï‚· al Comitato per le pari opportunità (art. 35 statuto comunale)

Secondo noi le problematiche erano di due nature ben distinte:

1. violazione del diritto sulla parità di genere ai sensi della legge n. 215/2012 e dell’art. 1, comma

1, lett. d) dello statuto comunale e pertanto si chiede l’annullamento delle nomine;

2. violazione dell’avviso pubblico che prevedeva un’effettiva analisi comparativa dei curricula

pervenuti e pertanto si chiede l’accesso agli atti della procedura istruita ed ai curricula dei

candidati affinché si possa procedere alla segnalazione alla Procura della Repubblica affinché

verifichi la regolarità della procedura;

Nella nuova e recente nomina il sindaco Maragno ha rispettato la parità di genere ma non ha

fugato le nostre perplessità sulla nomina senza un’effettiva analisi comparativa dei curricula, cosa

prevista nell’avviso pubblicato dal comune.

Infatti, i curricula sono stati solo visionati e non comparati e non vorremo -scrive Anelli- che si potesse

configurare una qualche irregolarità di procedura. Pertanto abbiamo esternato tutte le perplessità

al sindaco con una missiva dove si chiede di dimostrare se i curricula degli incaricati sono

veramente i migliori tra quelli presentati.

Per tutte queste ragioni abbiamo chiesto di relazionare ai Consiglieri Comunali in merito nella

prima seduta utile di Consiglio».

Guarda anche

Creatività senza etichette: al via ad Atri l’edizione 2024 di “Arte no caste”

Dall’1 al 15 giugno alle cisterne romane di Palazzo Duchi d’Acquaviva l’evento che coinvolge ben 60 artisti. E …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *