sabato , 20 Aprile 2024

Il Movimento 5 Stelle sull’inquinamento dell’acqua marina in Abruzzo

“Questa è la prima di una serie di iniziative che intraprenderemo – ha spiegato Gianluca Vacca, deputato del M5S – visti gli ultimi fatti accaduti. Ci sono persone che si sono dovute ricoverare in ospedale a causa delle infezioni. Chi frequenta il litorale vede benissimo che la qualità delle acque è veramente pessima. Ad aprile sono usciti dei rilevamenti con dei dati certificati. Ci sono dei tratti più critici ma andremo ad analizzare tutta la costa abruzzese e a fine stagione tireremo le somme. La normativa prevede che si facciamo sia delle indagini di routine che suppletive, sono state fatte ed erano tutte negative. In via Balilla, che è il punto più critico, su 18 rilevamenti ben 12 erano al di sopra dei limiti consentiti. È una situazione catastrofica, noi interverremo per tutelare la salute pubblica e l’economia abruzzese. Diciamo ai bagnanti di fare pressione sulle autorità per fare in modo che si crei una situazione accettabile”.

“Interveniamo alla luce delle risultanze dei rilevamenti – ha detto il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Abruzzo, Sara Marcozzi – le rilevazioni delle acque devono essere riportate con una certa frequenza. D’Alfonso in campagna elettorale ha detto di voler conciliare le acque dolci con quelle salate, quindi noi gli chiediamo di fare questo miracolo. Quello che a noi preme sottolineare è che i cittadini si devono unire per battersi sulla qualità delle nostre acque. L’obiettivo deve essere quello di un mare salutare e bello per il bene della nostra economia”.

Guarda anche

Verso il 25 aprile: da Anpi e Cgil, a Pescara una serie di eventi per il giorno della Liberazione

Pescara – Anche quest’anno ANPI Pescara e CGIL Pescara, in collaborazione con Radio Città Pescara, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *