sabato , 18 Maggio 2024

Montesilvano, 24% di raccolta differenziata: Ruggero: ‘allarmante, la città attende ancora isole ecologiche e comunicazione adeguata’

Le isole ecologiche spiega Ruggero, sono aree recintate e spesso sorvegliate, attrezzate per la raccolta differenziata di quei rifiuti che non si possono smaltire facilmente.
«Le isole avrebbero la funzione di evitare lo smaltimento in discarica,-commenta il consigliere di Abruzzo civico- per recuperare risorse e tutelare soprattutto l’ambiente.
I cittadini potrebbero portare proprio in queste zone anche i rifiuti non smaltibili tramite il normale sistema di raccolta, tipo i rifiuti ingombranti o pericolosi».

LE ISOLE A MONTESILVANO
Ruggero nella nota ricorda come da contratto l’amministrazione comunale avrebbe già dovuto consegnare alla ditta Tradeco le aree e il budget di spesa previsto, consistente in diverse migliaia di euro, per la costruzione delle isole previste in zona Warner, in via Fosso Foreste e a Montesilvano Colle.
«La società sta operando come può, ma -lamenta Ruggero- soprattutto con una scarsa collaborazione da parte dell’amministrazione comunale e con l’assenza di sinergie tra l’assessore Cilli e l’ufficio manutenzioni e il comando di polizia urbana, i quali hanno stabilito orari e giorni non coerenti con i servizi di spazzamento della Tradeco.
La spazzatrice infatti è costretta a passare in alcune vie sprovviste di segnalatica di divieto di sosta e di orari stabiliti per la pulizia e le vie quindi sono spesso occupate dalle auto parcheggiate ignare del servizio».

LA COMUNICAZIONE AI CITTADINI
La pubblicazione di opuscoli, i manifesti in città e gli incontri dallo scorso febbraio per sensibilizzare i cittadini alla raccolta differenziata per Ruggero non hanno sortito di effetti sperati sui montesilvanesi, «vanno indirizzati e motivati ad un corretto metodo di differenziazione -commenta- il dato del 24% altro non è che l’effetto di azioni del tutto insufficienti da parte di questo governo cittadino.
Quanto tempo siamo costretti ad attendere prima dell’assegnazione alla Tradeco delle aree per le isole ecologiche e -conclude- quando ancora la città dovrà essere umiliata dai rifiuti e dalla scarsa comunicazione dell’assessore Cilli con il proprio settore di competenza?»

Guarda anche

Un nuovo Aurum sulla riviera sud di Pescara

Nuova sede per la Pomilio Blumm nell’anno della grande sfida del G7 Pescara. Creare un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *