giovedì , 26 Novembre 2020

Max Gazzè in concerto a Pescara

“Maximilian” è il nuovo progetto discografico di Max Gazzè, in uscita oggi 30 ottobre per la Universal Music ed arriva a due anni da “Sotto Casa” e dopo “Il Padrone della Festa” (scritto e pubblicato con Daniele Silvestri e Niccolò Fabi).

“Stavo sperimentando nuovi strumenti e creando suoni diversi – spiega Max Gazzè – Poi mi è apparso “Maximilian”, un uomo né del passato né del futuro, ma di un presente diverso, di un’altra dimensione. Il nuovo disco doveva essere un progetto sperimentale, poi sono arrivate le canzoni. Mi piace molto così com’è, un quadro con tanti colori, eterogeneo”.
“Maximilian doveva essere uno pseudonimo con cui fare un album di musica sperimentale, che poi non ho fatto – ha spiegato Gazzè durante un’intervista rilasciata a Tgcom24 parlando dell’album – Ma lui mi ha ordinato di dargli comunque il suo nome, per presentarlo“.

Il disco è composto da dieci tracce scritte con il fratello Francesco Gazzè e altri autori che compaiono per la prima volta.

Con la produzione artistica dello stesso Max Gazzè e con la produzione esecutiva di Francesco Barbaro, “Maximilian” è stato registrato e mixato a Roma (da Gianluca Vaccaro al Terminal 2 studio) e masterizzato a New York da Chris Gehringer, presso lo Sterling Sound.

“La vita com’è” è il singolo che ha anticipato il disco: attualmente è uno dei brani più ascoltati e scaricati del momento, numero uno su Shazam, ai vertici di iTunes.
Il videoclip pubblicato su YouTube ha superato 2 milioni di visualizzazioni.
Il brano è tra i singoli più venduti nelle classifiche Fimi e tra i più programmati in radio (EarOne); appena pubblicato, è entrato nella chart dei brani più viral su Spotify Italia.

Il brano di apertura dell’album, “Mille volte ancora” è una lettera di un padre al figlio nella quale emerge uno dei rapporti più delicati, quello tra genitore e figlio.

Gli altri brani sono incentrati sull’uomo e sulla vita: parlano di attualità (“In breve” descrive come spesso il dramma di un suicidio venga riassunto con un semplice trafiletto sul giornale), della frenesia quotidiana (nel primo singolo estratto, “La vita com’è”), della sfera dei sentimenti nei loro vari aspetti in “Un uomo diverso”, “Sul fiume”, “Nulla”, “Ti sembra normale”, “Teresa”, “Verso un altro immenso cielo” e “Disordine d’aprile”.

Il concerto di Pescara è organizzato da Eventi e Concerti Live.

Guarda anche

Museo delle Genti, il baritono Matthias Ludwig al terzo evento della mostra di Lucio Rosato

Pescara – Sarà una voce splendida, quella del baritono Matthias Ludwig, a chiudere i tre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + uno =