venerdì , 24 gennaio 2020
Home » Sport » Chieti – Giulianova 2-0

Chieti – Giulianova 2-0

Incontro dominato in buona parte dai neroverdi che giocano per più di un tempo in inferiorità numerica per l’espulsione di Gallo. Prima frazone più frizzante più frizzante, mentre nella ripresa i ritmi si sono abbassati con i teatini che in dieci hanno concesso qualcosa agli avversari. In gol il debuttante Bocchino e Varone, entrato nella ripresa.

Prima del calcio d’inizio osservato 1′ di raccoglimento per ricordare le vittime dell’attentato di Parigi. Dopo le due sconfitte consecutive formazione rivoluzionata per il Chieti: partono dal 1′ Gomis, Diop e Bocchino, al suo debutto stagionale, viene invece lasciato in panca Varone. La gara si è giocata senza il supporto dei tifosi del Giualianova ai quali è stata vietata la trasferta dopo i disordini di domenica scorsa nel post derby con l’Avezzano.

Dopo i primi minuti di prevalenza nei quali però non ci sono state occasioni, al 9′ il Chieti passa in vantaggio con Bocchino che su un’azione offensiva dei suoi approfitta di un pasticcio difensivo dei giallorossi, raccoglie un rimpallo e la sfera lentamente finisce in rete. Al 14′ doppiamente teatini pericolosi con Sbardella che sugli sviluppi di un angolo battuto sulla destra da Del Grosso, la sua conclusione di testa è deviata in angolo da Urini. Sul conseguente corner Scintu centra il palo. Al 24′ angolo di Vitale dalla sinistra, Scintu di testa manda alto. Al 26′ sugli sviluppi di un fallo laterale cross di Gallo dalla sinistra, gran colpo di testa di Dos Santos, ribatte in angolo Ursini. Al 36′ Chieti in dieci: espulso Gallo con un rosso diretto dopo un fallo a centrocampo su Silvestri.

Nella ripresa al 1′ Chieti ancora in avanti con un angolo battuto sulla destra da Massimo, doppio colpo di testa di Sbardella e Scintu e la sfera termina sul fondo. Al 3′ ghiotta occasione per i neroverdi: Dos Santos riceve un lancio e a tu per tu con Urini si fa ribattere la conclusione con i piedi. Sulla ripartenza giuliese Giampaolo si invola verso l’area avversare e manda a lato. Al 17′ sugli sviluppi di un angolo battuto sulla sinistra Scintu di testa manda sopra la traversa. Al 20′ Giulianova in avanti con Gasparotto che mette in mezzo per la testa del subentrato Di Stefano che manda di un soffio alto. Al 23′ Massimo appoggia per Dos Santos la cui conclusione dal limite è parata in due tempi da Ursini. Al 44′ Giampaolo riceve dalla sinistra e dal limite non centra il bersaglio. Al 46′ il raddoppio del Chieti: triangolo sulla sinistra tra Dos Santos e Diop, che lanciano sul lato opposto il subentrato Varone che insacca.

“Non era facile – ha commentato Ronci a fine partita – perché abbiamo passato una settimana durissima, gli allenamenti alle 6.30 di mattina ce li siamo cercati noi, lo abbiamo fatto con professionalità, non potevamo fare nulla anche perché il presidente non ci ha imposto nulla, potevamo benissimo non fare questa cosa. L’abbiamo fatta ed è servita ad unirci ancora di più. Oggi l’espulsione sembrava fatta a posta perché sembrava che si voleva mettere ancora di più a dura prova questa squadra. Sull’1-0 abbiamo sbagliato in più occasioni il raddoppio, è stato bravo anche il portiere loro ed abbiamo preso anche un palo, subito dopo siamo rimasti in dieci. Queste partite se non le affronti con la cattiveria giusta le pareggi. Se era il Chieti di Isernia perdeva 3-1, ma la squadra finalmente ha dato tutto quello che poteva dare, sono contento. Ci possono dire che siamo scarsi e tutto quello che vogliono, ma sull’attaccamento alla maglia non si deve dire niente, questo non deve accadere mai più. Oggi abbiamo fatto un passo in avanti, questa prerogativa non la dobbiamo mai perdere. Si può perdere ma non così, si deve lottare su tutti i palloni perché in questo modo possiamo fare risultato con chiunque, ma se giochiamo senza mordente e senza cattiveria perdiamo con chiunque e lo abbiamo dimostrato. Ho chiesto scusa ai tifosi ed ho fatto la promessa che non vedranno più un Chieti remissivo e lo devono fare anche i ragazzi. Oggi siamo partiti bene, l’approccio è stato buono e siamo stati bravi, purtroppo l’espulsione ha un po’ condizionato la prestazione che stavamo facendo, dopo però si è visto un Chieti con un atteggiamento tattico diverso ma con lo stesso spirito e questa è la cosa più importante”.

“Perdere a Chieti ci può stare – ha invece detto Giorgini – perché loro hanno un organico nettamente superiore al nostro, l’unica cosa che tante volte non va è l’atteggiamento che spesso hanno questi ragazzi. Fanno la presenza in campo e basta, invece nel calcio ci vuole anche un po’ di cuore, per giocare le partite in campo bisogna mettere qualcosa in più. Si deve rinforzare la squadra al più presto possibile, vedremo quello che possiamo fare, cercheremo di fare qualche punto da qui fino alla riapertura del mercato perché con questa squadra si retrocede in partenza, con qualche altro giocatore può darsi che possiamo lottare quantomeno per arrivare ai play out”.

Tabellino

Chieti (4-3-3): Diouf, Del Grosso, Gallo, Scintu, Sbardella, Vitale, Gomis (17′ st Di Nardo), Diop, Dos Santos, Massimo (35′ st Varone), Bocchino (1′ st Cresto) A disposizione: Fatone, Scalbi, Ewansiha, Zanetti, Nairo, Suriano Allenatore: Ronci

Giulianova (4-4-2): Ursini, Marini, Sborgia, Cerasi (10′ st Nannarone), Ferrante, Vita, Silvestri (1′ st Di Stefano), Gasparotto, De Iorio, Giampaolo, Mastrilli (11′ st Marzocco) A disposizione: Zaccagnini, Scimitarra, Emili, Filippelli, Perruca Allenatore: Giorgini

Arbitro:Rossetti (sezione di Ancona)

Assistenti: Fumarola (sezione di Ancona) e Vitale (sezione di Ancona)

Marcatori: 9′ pt Bocchino, 46′ st Varone

Ammoniti: Vitale (C) Gasparotto (G)

Espulsi: Gallo (C)

Note: recupero 1′ pt 4′ st, angoli 10-1 per il Chieti

Guarda anche

Vittoria di misura per la Connetti.it

Chieti. Una Connetti.it a due facce, quella vista ieri sera nella prima gara stagionale disputata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 + 15 =