martedì , 27 Ottobre 2020
Scena di vita su un fiume

L’associazione Nuovo Saline dona al Comune reperti del ‘700

Con il termine ferro battuto si indica il singolo elemento in ferro, forgiato a caldo e battuto col martello sull’incudine dal fabbro, fino ad ottenere l’elemento voluto. Ogni singolo oggetto che ne deriva è un pezzo unico, essendo frutto dell’arte manuale.  Nella storia dell’uomo, dall’Età del Ferro passando per il Medio Evo per arrivare fino agli inizi del ‘900, al lavoro del fabbro è sempre stato attribuito un valore pratico e la maestria di costruire, produrre e talvolta inventare oggetti di uso quotidiano. Attraverso un’intensa ricerca, sono stati selezionati prodotti dell’arte dei fabbri abruzzesi di Montesilvano, per essere catalogati e mostrati come testimonianza di storia e arte, di lavoro e quotidianità, di inventiva e utilità, memoria di un’arte antica carica ancora oggi di un magico fascino. Questa donazione di cultura e storia è per ricordare che Montesilvano deve guardare al suo futuro, ma senza mai dimenticare le sue origini e la sua storia».

«Siamo onorati che l’associazione Nuovo Saline voglia donarci questi preziosi oggetti – dichiara il primo cittadino Francesco Maragno -. Montesilvano deve riscoprire la sua identità e questi reperti ci consentiranno di raccontare una parte della storia del nostro territorio. Troveremo una giusta collocazione per rendere questi manufatti antichissimi visionabili per i nostri concittadini e per i turisti».

La consegna avverrà venerdì 19 febbraio presso la Sala Consiliare, alle ore 11.

 

 

Guarda anche

Coronavirus: 203 nuovi in Abruzzo di età compresa tra 7mesi e 101 anni, 2 i decessi – dati aggiornati al 15 ottobre

Casi positivi a 5648* (+203 su 3222 tamponi) Pescara – Sono complessivamente 5648 i casi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 1 =