mercoledì , 23 Settembre 2020

Ortona ospita la prima di “Tutti insieme appassionatamente” VIDEO

Ortona. Dopo lo straordinario successo triennale e il consenso di critica e pubblico ottenuto con “Aggiungi un posto a tavola” (prima compagnia professionale ad aver ottenuto i diritti di rappresentazione da autori ed eredi ad di fuori del Teatro Sistina di Roma), e la recente vittoria agli Italian Musical Award (Oscar Italiani del Musical) con Nunsense – Il musical delle suore! come miglior spettacolo “off” della stagione 2015-‘16, la Compagnia dell’Alba in co-produzione con il Tsa – Teatro Stabile d’Abruzzo, riprende in questa stagione con una nuova edizione lo spettacolo “Tutti insieme appassionatamente”, già portato in scena nel 2012-‘13.
“È la prima di uno spettacolo che a primo impatto si presenta in maniera ambiziosa, importante – ha sottolineato il sindaco di Ortona, Enzo D’Ottavio – però non è questo il messaggio che vogliamo lanciare perché sicuramente, conoscendo Fabrizio Angelini, la sua capacità di meravigliarci, struttura degli spettacoli di interesse e chi ci lavora sa di cosa stiamo parlando. Quindi siamo felici che la prima di questo spettacolo si tenga nella nostra città”.
Ispirato al racconto autobiografico di Maria Augusta Trapp “The Trapp Family Singer”, il musical del 1959 con le musiche di Richard Rodgers, le liriche di Oscar Hammerstein II e il libretto di Howard Lindsay e Russel Crouse racconta la storia di Maria Rainer, scalmanata novizia che si ritrova improvvisata governante presso la famiglia del Capitano Von Trapp, vedovo con sette figli nell’Austria del 1938.
Una storia evergreen dal fascino un po’ retrò e dalle melodie indimenticabili, con la capacità di provocare forti emozioni, immortalata dal celeberrimo film con Julie Andrews.

Con la regia e le coreografie di Fabrizio Angelini, la direzione musicale di Gabriele de Guglielmo, e il ruolo di Maria interpretato da Carolina Ciampoli (acclamata Clementina “Aggiungi un posto a tavola”), lo spettacolo interamente cantato dal vivo presenta un cast di 14 interpreti, più 17 giovanissimi selezionati all’interno di un numeroso gruppo che si alternano nei ruoli dei 7 ragazzi Von Trapp.
“Grazie al sindaco che ci ha concesso questo spazio che necessita degli attori anche più piccoli – ha affermato Remo Di Martino del Teatro Stabile d’Abruzzo – credo che questo sia il coronamento del decennale del Teatro di Ortona. Credo che il Teatro di Ortona in questi anni abbia conosciuto delle progettualità e che con il maestro Angelini abbia fatto il salto di qualità. Questo è un elemento di orgoglio per il nostro sviluppo che pur incontra delle criticità. Questo è lo spettacolo teatrale e musicale che noi riusciamo ad organizzare. Siamo riusciti a fare qualcosa attraverso queste professionalità. La felicità di oggi è rappresentata dai ragazzi delle scuole. Mi auguro che anche in questo ci possa essere la collaborazione tra il Teatro Stabile ed il territorio attraverso la scuola, è una buona partenza per chi vuole fare questa attività”.
La Compagnia nonostante la voluta assenza di nomi di richiamo, sarà nuovamente presente in vari Teatri che l’hanno ospitata precedentemente, a riconoscimento dell’alta qualità delle sue produzioni.
Anteprima ad Ortona, sede della Compagnia, presso il Teatro F.P. Tosti nei giorni 4-5-6 novembre. In tour dal 2 dicembre fino a febbraio, con probabile ripresa nella Stagione 2017-’18.
“Tutti insieme Appassionatamente” è una produzione della Compagnia dell’Alba, con la co-produzione del Tsa – Teatro Stabile d’Abruzzo. Patrocinato dal Comune di Ortona. Lo spettacolo è presentato grazie ad uno speciale accordo della Compagnia con R&H Theatricals Company.
“Ringrazio l’amministrazione comunale ed il sindaco che ci hanno fatto lavorare bene – ha detto l’attore protagonista dello spettacolo, Gabriele De Guglielmo – abbiamo bisogno di persone che hanno bisogno di fare, questa è una cosa che occorre soprattutto in questo momento difficile per il Teatro. Questo spettacolo è il frutto delle capacità di Fabrizio Angelini e di tutte le persone che ci sono intorno. Grazie perché bisogna scommettere sui giovani, uno Stabile lo deve fare perché se non si rischia poi si rimane nella latitanza. Ringrazio tutti i ragazzi che sono a disposizione ed i loro genitori. Invitiamo tutti a venire allo spettacolo anche perché il sostegno passa anche attraverso il botteghino”.
I biglietti sono acquistabili in prevendita online su Ciaotickets.com , nei negozi autorizzati del circuito Ciaotickets e presso l’Accademia dello Spettacolo ad Ortona Via della libertà 123. Per informazioni e prenotazioni 085 9065550 320 4134195 orario d’ufficio.
“È la storia di una giovane nell’Austria del 1938 – ha spiegato il regista dello spettacolo Fabrizio Angelini – mandata a causa del suo carattere turbolento presso una famiglia ad istruire dei figli di un comandante presso la sua casa, turbolenti anche loro. Ma lei riesce a farsi amare anche attraverso la musica ed il teatro e soprattutto conquista con il tempo anche l’anima del comandante. Tutto questo nel 1938, quindi in piena annessione dell’Austria da parte della Germania nazista e drammaticamente la famiglia sarà costretta a fuggire in Svizzera. Questa storia è stata immortalata da un film bellissimo di Jimmy Andrew e contiene degli elementi conosciutissimi da tutti quanti. C’è un risvolto storico, c’è un risvolto morale, ci sono dei valori che vengono esaltati da chi parla. Quindi assolutamente un valore sociale da parte del Teatro e non solo di intrattenimento. Siamo molto contenti come Compagnia dell’Alba, di recente abbiamo avuto un riconoscimento a Roma con Michelle Hunziker, abbiamo vinto come miglior spettacolo off, siamo molto contenti, è tutto molto impegnativo, questa volta lo è stato ancora di più perché abbiamo diversi giovanissimi che si alternano nel ruolo dei figli del comandante. C’è molto entusiasmo e molto sostegno da parte delle famiglie, questo dimostra che si crede nel Teatro che ha una valenza educativa e di formazione”.

Guarda anche

A Caramanico Terme la cultura della montagna si unisce alle arti visive e alla letteratura

Caramanico Terme. La cultura della montagna si unisce alle arti visive e alla letteratura. Accade …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − sette =