venerdì , 26 Febbraio 2021

Raccolta differenziata, a Montesilvano prosegue l’informazione per le scuole

«Questa mattina  – dichiara l’assessore all’Igiene Urbana Paolo Cilli –  gli studenti della città  hanno potuto guardare un documentario molto interessante, ricco di informazioni e spunti utili, capaci sicuramente di stimolare la riflessione nei ragazzi. Insegnare ai giovani montesilvanesi come trattare i rifiuti significa formare ed abituare i cittadini del domani a trattare il nostro ambiente con cura e rispetto. Ecco perché una imponente parte della campagna informativa destinata alla cittadinanza è sviluppata e cucita addosso proprio sui ragazzi».

Il docufilm nasce da un soggetto teatrale di Roberto Cavallo, della durata di circa 80 minuti, è prodotto da AICA – Associazione internazionale di comunicazione ambientale e dalla cooperativa sociale  ERICA. Si tratta di un doppio viaggio: uno in forma di documentario classico, dal nord al sud dell’Italia per comprendere come è possibile ottenere  grandi risultati in termini di economia, ricchezza e stile di vita con la riduzione dei rifiuti. Il secondo viaggio è quello di un padre (Giuseppe Cederna) la cui sensibilità assopita dal quotidiano viene risvegliata dalla figlia (Giorgia) che ha assistito allo spettacolo di Roberto.

«Così come accade ne documentario –  dichiara Paolo Cilli –  i ragazzi possono risvegliare le coscienze di noi adulti. Solo se tutti collaboriamo insieme allora possiamo davvero ottenere risultati significativi».

Intanto prosegue anche la seconda parte del progetto che vede gli studenti impegnati nella elaborazione di idee che diventeranno centrali nella campagna informativa sulla raccolta differenziata che raggiungerà tutti i cittadini. Mercoledì 7 dicembre si terrà la presentazione e la premiazione delle idee più belle.

 

Guarda anche

“Salvafratino Abruzzo 2021” Tre incontri webinar per conoscere le dune e il Fratino

Primo appuntamento sabato 20 febbraio ore 18  Inviate a tutti gli Enti Linee Guida sulla gestione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − dodici =