lunedì , 30 Novembre 2020

Sambuceto – Paterno 3-2

Sambuceto. Il Sambuceto non conosce soste e questa volta a farne le spese è ancora una volta una delle “grandi” dell’Eccellenza, vale a dire il Paterno (seconda forza del massimo campionato regionale). I viola, dopo il doppio vantaggio, si fanno recuperare dagli ospiti, ma in zona-Cesarini Maraschio decide che la posta in palio non può essere divisa e regala i tre punti alla squadra di mister Tatomir.
Il Sambuceto parte forte e già al quarto minuto sfiora il vantaggio con Liberati che, ben servito da Nardone, tira di poco alto sulla traversa. L’azione sfumata è però il preludio al gol che arriva al minuto 8: Alberico serve una sfera invitante per Maraschio e l’ariete di Carovigno ringrazia e gira in rete di testa per la rete dell’1 a 0.
Gli ospiti non ci stanno e al 19esimo provano a riportare in equilibrio il match, ma il palo alla sinistra di Palena sorride al portiere e non all’autore del tiro Puglia, e il punteggio non si aggiorna.
E come nelle più classiche delle regole non scritte del calcio, a gol fallito segue una rete segnata sul fronte opposto: il Sambuceto infatti al 26esimo ottiene un penalty da parte del direttore di gara Siano per fallo del portiere Parente, e Liberati dagli undici metri raddoppia.
L’ultima nota della prima frazione porta ancora la firma viola con Maraschio servito da Liberati che manda la sfera di poco fuori alla destra di Parente.
Nel secondo tempo il Paterno rientra dagli spogliatoi con un piglio diverso, e al 57esimo De Patre ci prova con Palena attento in un ottimo intervento a impedire la marcatura ospite. Sul successivo tentativo di Bolzan la sfera termina di poco fuori alla sinistra del numero 1 di casa.
Due minuti dopo Maraschio prova ad arrotondare il punteggio di testa, ma la sua inzuccata su assist di Nardone si spegne sopra la trasversale difesa da Parente.
Al minuto 79’ Aquino scocca un bel tiro ma trova l’opposizione prodigiosa di Palena. Nella successiva mischia, però, De Patre è il più lesto a mettere la sfera in fondo al sacco e a dimezzare lo svantaggio per gli ospiti.
Nel giro di soli 6 minuti il Paterno completa la rimonta ancora con il neo entrato De Patre, che firma la sua doppietta personale per il momentaneo 2 a 2.
L’equilibrio del match è però solamente temporaneo, perché gli ospiti devono fare ancora i conti con Maraschio, che decide di inserire la parola “doppietta” anche accanto al suo nome nel tabellino (oltre a quello di De Patre). L’attaccante viola, servito dal neo entrato Di Francesco, al 90esimo fissa definitivamente il punteggio sul 3 a 2 per il Sambuceto. Grazie alla prestigiosa vittoria odierna i ragazzi di Tatomir salgono a quota 47 punti, restano in scia dell’Alba Adriatica, e si avvicinano alla oppia formata da Francavilla e Angolana. Per quanto riguarda gli ospiti, il Paterno oltre alla sconfitta odierna perde anche il secondo posto in graduatoria, superato dai Nerostellati che salgono a quota 54 (contro i 52 del Paterno).
Qui di seguito il tabellino dell’incontro:

SAMBUCETO CALCIO – PATERNO 3-2

SAMBUCETO CALCIO: Palena, Alberico, Cinquino (Cialini), Gelsi, Mottola, Conversano, Camperchioli (Tinari), Liberati (Di Francesco), Maraschio, Beniamino, Nardone.
A disposizione: Prosini, Direttore, Barbacane, Tonelli.
Allenatore: Alessandro Tatomir.

PATERNO: Parente, Scatena, Kras, Vitale, Alessandroni, D’Amico, Puglia (De Patre), Albertazzi (De Iorio), Aquino, Di Ruocco (Bolzan), Leccese.
A disposizione: Serpietri, Tibaldi, Di Rocco, Laurenzi.
Allenatore: Alessandro Lucarelli

Arbitro: Giacomo Siano (La Spezia)

Reti: 8’ pt e 45’ st Maraschio, 26’ pt rig. Liberati, 34’ st e 40’ st De Patre (P)

Ammoniti: Conversano, Palena, Cinquino (S), Parente, Albertazzi (P)

Guarda anche

Pescara, esonerato Massimo Oddo

Pescara. La Delfino Pescara 1936 comunica di aver sollevato dall’incarico l’allenatore della Prima Squadra Massimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove + diciassette =