domenica , 19 novembre 2017
Home » Focus » Ambiente » Pay-As-You-Throw, così a Spoltore cambieranno le tariffe per la raccolta porta a porta

Pay-As-You-Throw, così a Spoltore cambieranno le tariffe per la raccolta porta a porta

Spoltore – Un nuovo progetto per i servizi di igiene urbana a Spoltore: nell’imminenza della gara per riaffidare la gestione dei rifiuti la giunta ha approvato le linee guida del futuro servizio.

“Il piano punta ovviamente a valorizzare i meccanismi dell’attuale raccolta porta a porta” spiega il sindaco Luciano Di Lorito “che ha ottenuto risultati lusinghieri”. Lo ricordano i dati dell’Osservatorio regionale sui rifiuti e i dati nazionali dell’ISRPA, che vedono Spoltore ai primi posti per il raggiungimento della quota del 65% di differenziata già nel 2015 ed un costo medio, per i servizi di igiene urbana, più basso, per classe di popolazione, di circa il 30%”. I prossimi obiettivi saranno quelli di favorire l’utilizzo di tecnologie innovative di gestione dei servizi ambientali e di trasformare la tassa sui rifiuti in una tariffazione puntuale secondo il sistema denominato Pay-As-You-Throw: meno rifiuti si producono, meno si andrà a pagare”. Resta solo da scegliere come saranno misurati i quantitativi, se registrando il peso o il volume della spazzatura, con particolare attenzione alle produzioni non virtuose delle singole utenze. “Si tratta di un importante passo in avanti” ricorda il sindaco “verso una più razionale gestione dei tanti materiali che utilizziamo e consumiamo nella vita quotidiana: senza dubbio introdurre un meccanismo del genere servirà anche a limitare gli sprechi, i consumi inutili e l’inquinamento complessivo del nostro ambiente, favorendo quelle scelte che i più bravi chiamano semplicemente sostenibili”.

Per la stesura del nuovo progetto l’amministrazione si è avvalsa del supporto dello StudioSaia: il 9 novembre la documentazione è stata notificata alla Provincia di Pescara, che ha il ruolo di stazione appaltante, e nei prossimi giorni sarà quest’ultima a comunicare i tempi per la gara e l’affidamento. “Sulla base delle indicazioni della stazione appaltante” spiega l’assessore Rino Di Girolamo “valuteremo la necessità di una proroga all’affidamento attualmente in essere, per garantire la continuità del servizio”.

Il contratto con Ecologica srl (scaduto il 28 giugno scorso) è stato stipulato nel 2012: si tratta di un servizio di raccolta differenziata della frazione organica, della carta, del cartone, della plastica, del vetro, delle lattine e della frazione secca residua indifferenziata con sistema domiciliare porta a porta e di prossimità, compresi i servizi di trasporto e  smaltimento/recupero presso idonei impianti, nonché quelli di spazzamento ed altri complementari nel territorio comunale, dietro un corrispettivo annuo di circa un milione e mezzo di euro.

Guarda anche

Il Pescara supera 3-1 la Pro Vercelli

Pescara. Torna al successo il Pescara che all’Adriatico supera la Pro Vercelli 3-1 grazie ad una doppietta di Pettinari e ad un gol di Capone, per i piemontesi il gol della bandiera è stato siglato da Morra, entrato qualche minuto prima. Successo nel complesso meritato con i biancazzurri che hanno creato gioco e diverse occasioni concedendo solo alcuni break agli avversari. Affermazione importante che serve al Delfino per respirare in classifica. È la prima volta in stagione che gli adriatici guadagnano i tre punti senza di fatto soffrire. Zeman ha dovuto rinunciare ancora una volta a Bovo, Campagnaro, Balzano, Proietti e Selasi, sono invece rientrati Coda, Benali e Capone. Invece Grassadonia ha dovuto fare a meno di Vives e Mammarella, entrambi squalificati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 − 1 =