mercoledì , 2 Dicembre 2020

Melilla ( MDP): “ Inaccettabile la scelta della multinazionale Honeywell di chiudere la sua fabbrica di Atessa,di 420 lavoratori, in Abruzzo”

“420 lavoratori  vedono svanire il loro lavoro e la serenità delle loro famiglie” critica il Deputato MDP spiegando come a suo avviso, una intera area dell’Abruzzo, la val di Sangro, subirà i contraccolpi generali di questa caduta di reddito e consumi. “L’economia abruzzese subisce un colpo duro. Ma quello che mi preme evidenziare è adesso il dramma umano che vivono gli operai di questa fabbrica già duramente provati da 2 mesi ininterrotti di sciopero.
I sindacati, la Regione Abruzzo e il Governo Italiano devono a questo punto concordare una strategia per contrastare questa scelta di delocalizzazione della Honeywell che negli anni passati ha avuto dallo Stato italiano tanti incentivi e aiuti.
Non si può non restare indignati da questa testimonianza di egoismo e ingratitudine imprenditoriale.
Oggi –conclude Melilla– tornerò a parlare di questa vertenza alla Camera dei Deputati”.

Guarda anche

Crisi industriali nel teramano: Pepe (PD) chiede un cambio di passo alla Giunta Marsilio

Pepe “striglia” la Giunta Marsilio e si unisce a Confindustria e ai sindacati nel chiedere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 + cinque =