venerdì , 4 Dicembre 2020
Rieti. Amara sconfitta del Pescara, che cede il passo ad un ottimo Rieti, accusando però uno scarto nel punteggio troppo largo rispetto a quanto effettivamente emerso sul campo. I biancazzurri, privi di Salas, squalificato, Rescia, impegnato in fase riabilitativa per il pieno recupero del suo ginocchio infortunato, e Pietrangelo, a referto ma ancora alle prese con un acciacco muscolare, partono giocando alla pari con i padroni di casa.

Calcio a 5, Pescara sconfitto nell’anticipo di Rieti

Dopo soli 5’ di gioco, però, l’ex di turno, Nicolodi, s’incunea nella difesa pescarese, servendo a Hector la palla più invitante e facile da mettere in porta. Manca una vita alla fine del primo tempo ma una volta andati sotto i biancazzurri non riescono mai ad essere particolarmente pericolosi. Rieti, però, raggiunge il limite dei sei falli, quando ancora mancano 8’ alla fine della prima frazione. Manca in questo frangente quel pizzico di fortuna che avrebbe potuto far girare la gara. Cuzzolino, solitamente infallibile dal dischetto del tiro libero, colpisce per ben due volte i legni, mentre nel tempo intercorso tra il primo e il secondo palo è Joaozinho a trovare la via del gol, grazie ad una sassata che non lascia scampo al giovanissimo Berardi, anche questa sera protagonista eccellente in più di un’occasione. Borruto sul finire del tempo colpisce la traversa a portiere battuto e il Pescara va così al riposo con qualche rimpianto.
Ci si attende una riscossa dei biancazzurri nella ripresa ma nonostante una prova generosa il Pescara non dà mai la sensazione di poter riuscire a rimontare il doppio svantaggio. Rieti, minuto dopo minuto assume sempre più convinzione e certezze, mentre scemano progressivamente le ambizioni dei pescaresi, frustrati in ogni tentativo offensivo. Una transizione mette Corsini nelle migliori condizioni di tiro e per Berardi non c’è modo di opporsi al tiro potentissimo del giocatore di Rieti. Mancano ancora 13’ alla fine ma la gara sembra a questo punto francamente chiusa. A niente serve affidarsi alla tattica del portiere di movimento, i padroni di casa non mollano di un centimetro e sul finire della gara chiudono il poker grazie ancora all’intraprendenza e all’opportunismo di Joaozinho. La sconfitta assume così dimensioni insincere ma non c’è tempo per dolersene, l’Elide Round è alle porte e bisognerà dimenticare alla svelta questa serata negativa. Ci sarà tempo e modo per un riscatto che si presenta subito in una veste assolutamente accattivante. L’Europa chiama, il Barcellona è alle porte, è tempo di sfide che possono valere una stagione intera.

REAL RIETI-PESCARA 4-0 (2-0 p.t.)
REAL RIETI: Garcia Pereira, Corsini, Jesulito, Joaozinho, Nicolodi, Esposito, Romano, Hector, Caetano, Rafinha, Gouaiche, Lupinella. All. Bellarte
PESCARA: Berardi, Caputo, Borruto, Morgado, Cuzzolino, Ercolessi, Romano, Rosa, Burato, Saad, Tenderini, Pietrangelo. All. Patriarca
MARCATORI: 5’10” p.t. Hector (R), 13’01” Joaozinho (R), 6’48” s.t. Corsini (R), 18’14” Joaozinho (R)
AMMONITI: Corsini (R), Rafinha (R), Borruto (P), Ercolessi (P), Nicolodi (R), Cuzzolino (P)
NOTE: al 12’12” del p.t. e al 16’34” del p.t. Cuzzolino (P) calcia sul palo un tiro libero
ARBITRI: Carmelo Loddo (Reggio Calabria), Vincenzo Sgueglia (Civitavecchia) CRONO: Simone Pisani (Aprilia)

Guarda anche

Pescara, esonerato Massimo Oddo

Pescara. La Delfino Pescara 1936 comunica di aver sollevato dall’incarico l’allenatore della Prima Squadra Massimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 3 =