martedì , 1 Dicembre 2020

Eccellenza, Spoltore – Amiternina 2-1

Spoltore. Una doppietta di ‘Super Mario’ Sanchéz regala tre punti d’oro allo Spoltore Calcio. Il centravanti iberico si conferma l’uomo più in forma del momento al pari di uno stratosferico Daniele Di Camillo, padrone assoluto del cantrocampo spoltorese. Una vittoria sofferta, ma meritata per gli azulgrana. L’Amiternina di mister Vincenzo Angelone, dopo aver disputato un buonissima gara, torna a casa a mani vuote, recriminando per quell’errore del suo estremo difensore che di fatto ha regalato la vittoria ai padroni di casa. Pochi gli spettatori presenti oggi all’Adriano Caprarese, complice anche il primo vero freddo di questa stagione. L’incontro è stato diretto da un ottimo D’Adamo della sezione di Vasto. Ronci, ancora orfano di Alberto Nardone, schiera il 3-4-3. Per la prima volta in questa stagione dal primo minuto parte titolare Aldo Pompa, schierato sulla linea dei centrocampisti.

La prima conclusione in porta è di Mazzaferro, che, in contropiede, prova a pizzicare Gentileschi. Ma la sua conclusione finisce a lato. Poco dopo, è sempre l’Amiternina a rendersi pericolosa con Terriaca: la sua conclusione centrale, tuttavia, non crea grossi grattacapi al numero uno di casa. Minuto 22: Grassi riscalda i guantoni di Tomarelli con una conclusione dai venti metri. Tre minuti dopo invece lo

Spoltore passa in vantaggio. Angolo del ‘sindaco’ Grassi per la testa di Sbaraglia, che spizzica per Sanchez. Il centravanti, posizionato all’altezza del dischetto dell’area di rigore, batte al volo ed insacca sotto l’incrocio dei pali. Gli ospiti si riversano subito avanti e trovano il pareggio dopo undici minuti con Di Francia, che, su azione di calcio d’angolo, raccoglie il traversone di D’Alessandro. Il suo tiro al volo, leggermente deviato da un difensore di casa, si infila alle spalle di un incolpevole Gentileschi.

Nel secondo tempo gli ospiti centrano il palo alla destra di Gentileschi con Di Norcia al secondo minuto. Risponde Simone Vitale al 5′, ma la sua conclusione si perde di poco sopra la traversa. Nel frattempo inizia a scendere la pioggia. Ronci prova a cambiare qualcosa. Fuori Pompa per Ewansiha. D’Intino, autore di una gradissima prestazione, torna sulla fascia destra. Lo Spoltore a quel punto prova a schiacciare l’Amiternina che si difende con ordine. Ma al minuto 18 arriva l’harakiri di Tomarelli. Su un traversone di Grassi, il portiere ospite in uscita anticipa tutti. Ma la sfera, resa scivolosa dalla pioggia, gli sfugge dalle mani e cade proprio ai piedi di Sanchéz, da due passi spinge in rete la palla realizzando la sua settima marcatura stagionale. A quel punto Ronci cambia nuovamente richiamando Grassi in panchina per Vera, che subito va vicissimo al terzo gol. Servito dal connazionale Paquito, il giovane centrocampista fa partire una conclusione che si perde di poco sul fondo. Ma l’ultima azione degna di nota porta la firma di Terriaca, con un colpo di testa che finisce a lato. Dopo cinque minuti di recupero il direttore manda tutti sotto la doccia. Alza le braccia al cielo Donato Ronci, Vincenzo Angelone, invece, mastica amaro.

Angelone: “Dispiace perdere per un errore individuale. Abbiamo fatto una buonissima gara contro una formazione di altissimo livello, ma purtroppo quell’errore ci ha condannati. Peccato: abbiamo fatto una grandissima prestazione”.

Ronci: “Oggi abbiamo portato a casa tre punti preziosi contro un avversario, che ci ha concesso poco, e i cui giocatori erano ben messi in campo. Come avevo previsto, non è stata una partita semplice. Loro sono sempre stati in partita. Ma devo dare atto ai miei ragazzi che hanno avuto il merito di crederci sempre. A volte capita di non giocare bene, ma l’importante alla fine è fare risultato”.

Spoltore-Amiternina 2-1 (25′ Sanchez 36′ Di Francia, 18’st Sanchez)

Spoltore Calcio: Gentileschi, Pompa (6′ st Ewansiha), Vitale, Di Camillo, Mottola, Sbaraglia, Grassi (31’st Vera), D’Intino (47’st Evanghelista), Sanchez, Morales (45′ st Buonafortuna), Zanetti. A disposizione: Proietti, Di Marco, Vera, Zucchetti. Allenatore: Donato Ronci

Amiternina Scoppito: Tomarelli, Romano, Tinari, Salvi (30’st Torelli), Santilli, Di Francia, Di Alessandro D., Di Norcia (16′ st Santirocco), Terriaca, Morra, Mazzaferro. A disposizione: Ludovisi, De Santis, Zhuri, Franceschini, Sow. Allenatore: Vincenzo Angelone

Terna arbitrale: Davide D’adamo di Vasto coadiouvato da Stefano Bruni di Pescara e Fabio Falcone di Vasto

Ammoniti: Mottola, Grassi, Sanchez (S) D’Alessandro (A)

Guarda anche

Pescara, esonerato Massimo Oddo

Pescara. La Delfino Pescara 1936 comunica di aver sollevato dall’incarico l’allenatore della Prima Squadra Massimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 6 =