lunedì , 26 febbraio 2018
Home » Sport » Coppa Italia di Eccellenza al Giulianova, battuto il Chieti 4-3 ai rigori FOTO E VIDEO

Coppa Italia di Eccellenza al Giulianova, battuto il Chieti 4-3 ai rigori FOTO E VIDEO

Città Sant’Angelo. Il Giulianova si aggiudica la Coppa Italia di Eccellenza Abruzzo battendo ai rigori il Chieti 4-3 dopo che, al termine dei supplementari, la gara era terminata 0-0.
Per quanto visto nell’arco del match la vittoria dei giuliesi è stata più che meritata con la squadra di Piccioni che ha creato più gioco e maggiori pericoli, soprattutto con Di Paolo che specie nel primo tempo ha trovato in un paio di circostanze un grande Salvatore, al cospetto di un Chieti che ha tenuto bene il campo, è stato molto ordinato in difesa, ma forse ha badato un po’ troppo a non prenderle osando poco e mostrandosi pericoloso solo nel finale quando ha rischiato di fare il colpaccio.
Nel Giulianova assente Borghetti, mentre nel Chieti out il capitano Lalli.

La cronaca
Al 9’ su una ripartenza Di Paolo impegna Salvatore che blocca. Al 14’ Felli approfitta di un rinvio sbagliato di Orsini, ma la sua conclusione è troppo debole e centrale e l’estremo giallorosso fa tranquillamente in tempo a recuperare la posizione ed intervenire. Al 19’ occasionissima per il Giulianova: Fuschi mette in mezzo per Di Paolo che batte a rete, colpo di reni di Salvatore che ribatte in angolo. Al 39’ Pagliuca dalla sinistra per los tesso Di Paolo, si supera di nuovo l’estremo neroverde. Al 44’ si rifà sotto il Chieti con Felli che crossa per Margarita che arriva in ritardo sulla sfera.
Nella ripresa al 4’ su una conclusione di Di Paolo arrivata sugli sviluppi di un angolo, presunto mani in area di un difensore neroverde. All’11’ annullato un gol a Pagliuca per una posizione di off side. Al 16’ reclama ancora il Giulianova per un altro presunto mani in area su un tentativo di Di Paolo che era stato imbeccato da Del Grosso. Al 21’ ancora Di Paolo, Salvatore smanaccia sotto la traversa, ma il gioco era fermo per una segnalazione di fuorigioco. Al 29’ una punizione di Lenart battuta centralmente va sopra la traversa. Al 38’ D’Alessandro raccoglie un rimpallo favorevole e da fuori area manda sul fondo. al 46’ cross di Del Grosso dalla destra per la testa di Di Paolo, blocca Salvatore.
Nel primo tempo supplementare al 1’ Cellucci apre sulla destra per Margarita, si salva sulla linea la difesa giuliese. Al 3’ un tirocross di Di Lallo va di un soffio sopra la traversa. All’11’ sugli sviluppi di un angolo battuto sulla destra da Del Grosso Simonetti manda alto. Nel secondo tempo supplementare al 2’ tirocross di Vitelli parato da Salvatore. Al 4’ sugli sviluppi di un angolo Lenart dalla trequarti spara alto. Al 9’ lo stesso nuero 3 giallorosso sugli sviluppi di una punizione, dal limite sfiora il palo. All’11’ un calcio franco di Di Lallo termina sopra l’incrocio.

I commenti a caldo
Luciano Bartolini (presidente Giulianova): “Oggi abbiamo ottenuto la vittoria della Coppa Italia, era un obiettivo che volevamo, lo avevamo programmato all’inizio della stagione, i ragazzi sonos tati bravissimo ad ottenerlo, non era facile sapendo la difficoltà del campionato. Oggi abbiamo affrontato una grandissima squadra, ma penso che oggi chiunque abbia visto la partita sia pensi che se c’era una squadra che meritava la vittoria era il Giulianova ed ha rischiato di non vincerla poi soprattutto ai calci di rigore, però lì è venuto fuori il cuore e la voglia di questi ragazzi che non mollano mai ed hanno reagito all’ennesima difficoltà ed hanno ottenuto l’ennesima vittoria. Faccio un elogio alla mia squadra, è un anno e mezzo che abbiamo vinto tutto, nel calcio raramente succede questo, il Giulianova lo sta facendo, se coroneremo la stagione con la vittoria del campionato penso che ci siano poche società in Italia che riescono per anni di fila a vincere tutto e questo il Real Giulianova lo sta facendo, ringrazio tutti i miei collaboratori, i miei dirigenti, i tecnici e soprattutto i giocatori per l’impegno che ci mettono e la professionalità che ogni giorno portano allo stadio. Di Paolo ha avuto un paio di occasioni, il portiere del Chieti è stato molto bravo, sappiamo che queste partite sono fatte di episodi, in una partita prendi male la palla e va in porta e in un’altra partita tiri bene e forte e il portiere te la para. Siamo stati bravi a tenere, pur avendo avuto alcune palle clamorose, però i ragazzi non hanno mai mollato, sono stati sempre concentrati sulla partita, il Chieti secondo me è stato molto bravo ad arrivare fino ai calci di rigore, poi i rigori sono una sorta di lotteria, come dicevo prima abbiamo rischiato anche di perdere a pochi minuti dalla fine. Però delle volte il calcio ti dà per quello che dai e per quello che vali e penso che oggi abbia vinto la squadra che secondo me era più forte”.
Umberto Marino (allenatore Chieti): “Purtroppo i rigori sono questi, sono una lotteria ed è andata male. Però guardando il lato positivo abbiamo fatto una grandissima partita contro una grandissima squadra che è la più forte di tutti, ha la rosa più attrezzata, si vede chiaramente che pur non giocando un gran calcio basta buttare una palla avanti, mentre noi dobbiamo giocare sempre palla a terra e trovare delle vie molto più difficili per giocare a calcio. L’assenza di Lalli? È un giocatore che ha realizzato il 60/70% dei nostri gol, avrebbe fatto comodo avercelo anche solo per i calci di rigori, ho dovuto togliere Margarita perché era finito, è stato un altro rigorista che mi è costato caro, con due rigori in più può darsi che sarebbe successo qualcos’altro. Salvatore si è superato, nel primo tempo abbiamo sofferto col 4-4-2, volevo cambiare subito ma non mi sembrava giusto per i ragazzi cambiare dopo una ventina di minuti del primo tempo, poi comunque la squadra teneva botta pur non facendo grandi cose, poi con il 4-3-3 siamo diventati in certi momenti anche padroni del campo non avendo una grandissima concretezza, però la squadra aveva la freschezza dalla parte sua giocando la palla sempre, facendo sempre le cose che facciamo noi rimanendo alti avendo Tozzi Borsoi vicino all’area dove lui diventa un pericolo grosso. Non c’è nulla da rimproverare ai ragazzi, abbiamo anche sfiorato il vantaggio, abbiamo giocato contro una squadra che in questo momento è la più forte giocando alla pari. Adesso sotto con il campionato, dobbiamo contare un po’ i feriti, avevamo gente con i crampi, qualcuno aveva già dei problemi come Margarita, anche il portiere ha giocato con un’infrazione al dito, dobbiamo un po’ guardare a come siamo messi e lottare, come facciamo sempre, alla pari. Il pubblico lo ha capito e noi andiamo avanti senza pensare a nulla”.

Tabellino
Chieti: Salvatore, Ricci (14′ pts Di Sabatino), Felli, Fruci, Sassarini, De Fabritiis, Simonetti, Costantini (21′ st Comparelli), Margarita (5′ pts Bordoni), Catalli, Leone A disposizione: Massa, Giannini, Calderaro, Cellucci Allenatore: Marino
Giulianova: Orsini (12′ sts Abate), Del Grosso, Lenart, Fuschi (12′ sts Antonelli), Di Lallo, Balducci, Di Paolo, Pagliuca (34′ st D’Alessandro), Tozzi Borsoi, Francia (39′ st Vitelli), Flavioni A disposizione: Abate, Lanza, Moriero, D’Alessandro, Barlafante Allenatore: Piccioni
Arbitro: D’Antuono (sezione di Pescara)
Assistenti: Chiavaroli (sezione di Pescara) e Carella (sezione de L’Aquila)
Ammoniti: De Fabritiis e Di Sabatino (C), Tozzi Borsoi e Di Lallo (G)
Note: angoli 6-6; recupero 3′ pt e 3′ st; spettatori: 800
Sequenza dei rigori: FRUCI traversa – TOZZI BORSOI gol – SASSARINI gol – D’ALESSANDRO palo – CATALLI gol – ANTONELLI gol FELLI gol – VITELLI fuori – DE FABRITIIS parato – DI PAOLO gol – BORDONI parato – LENART gol

 

sex

Guarda anche

Maltempo, scuole chiuse, informazioni e comunicazioni dai municipi

PESCARA MALTEMPO aperto da stasera il Centro Operativo Comunale, scuole chiuse lunedì 26 e martedì 27 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × quattro =