lunedì , 26 Febbraio 2024

MONTESILVANO, PUBBLICATA LA PROCEDURA AFFIDAMENTO STADIO MASTRANGELO E ANTISTADIO

Montesilvano – E’ stata indetta la procedura di evidenza pubblica per l’affidamento della gestione degli impianti sportivi, stadio “A. Mastrangelo” (compreso pista di atletica)  e  campo sportivo adiacente l’antistadio “Q.Cianfarani”, entrambi ubicati in via Senna e delle relative pertinenze, comprese leattrezzature inventariate presenti negli impianti sportivi stessi. Le discipline sportive praticabili allo stadio Mastrangelo e all’antistadio, connesse pista di atletica, sono calcio, mini calcio, eventuali altre discipline compatibili.

«il rapporto di concessione prevede
la durata massima di 15 anni»

In via occasionale, gli impianti sportivi potranno essere utilizzati anche da altri soggetti come disciplinato nella presente convenzione, oltre che, compatibilmente, con le attività sportive programmate, per attività di carattere ricreativo e di intrattenimento, pubblici spettacoli, altre attività. Tra le prestazioni secondarie subappaltabili, come si evince nell’avviso stilato dal dirigente comunale Alfonso Melchiorre, ci sono servizi di pulizia, servizi di manutenzione ordinaria, gestione impianti tecnologici, custodia e gestione di eventuali bar – chioschi; tali prestazioni potranno essere oggetto di subappalto con le modalità di cui all’art.105 del D.Lgs 50/2016, nel limite del 40% del valore del contratto.

L’aggiudicazione avverrà con il criterio assimilato all’offerta economicamente più vantaggiosa assimilata all’art. 95, c. 2, del D.lgs. n. 50/2016, determinata da una commissione giudicatrice nominata (60 punti per l’offerta tecnica e 40 punti per l’offerta di parametri quantitativi (maggiore offerta economica e riduzione durata concessione).
La valutazione delle soluzioni progettuali relativamente alle prestazioni terrà conto della completezza del documento, della attendibilità delle previsioni, sulla base dei criteri qui di seguito riportati. Fermo restando quanto previsto nello schema di convenzione e quanto verrà proposto con l’offerta tecnica, il rapporto di concessione prevede la durata massima di 15 anni. In generale sarà valutata la validità della soluzione in relazione alla capacità/apprezzabilità sotto l’aspetto del perseguimento delle finalità dell’amministrazione comunale.

“L’amministrazione comunale – spiega il sindaco Ottavio De Martinis – intende affidare la gestione del complesso immobiliare a destinazione sportiva, in concessione d’uso, a società privata, in modo da poter garantire, da un lato, in via continuativa  la manutenzione, la valorizzazione funzionale delle strutture, la vigilanza e la custodia, nonché il proseguo delle attività sportive alle condizioni meglio stabilite nello schema di contratto e di vedere sgravato dal bilancio comunale dei costi necessari per garantire la gestione ordinaria e la manutenzione  straordinaria dell’impianto”.

“Con il contratto di concessione – afferma l’assessore allo Sport Alessandro Pompei – , il Comune persegue il fine di migliorare il funzionamento dell’impianto sportivo, garantire la manutenzione e lo sviluppo più funzionale alle esigenze socio – turistiche – economiche della città e vedere realizzati gli interventi di manutenzione, ripristino e valorizzazione della funzionalità del complesso sportivo di cui ai documenti tecnici posti a base del presente procedimento ad evidenza pubblica ovvero quelli ulteriori che dovessero risultare dal procedimento di gara”.

 

 

Guarda anche

Pallamano serie A silver maschile. La vittoria a tavolino del Palermo complica la risalita della Lions Teramo

Sabato al Palasannicò scontro salvezza contro Campus Italia Teramo – La strada verso la salvezza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *