sabato , 18 Settembre 2021

La Tombesi torna in campo contro la Gisinti Pistoia

Dopo aver saltato la gara contro il Manfredonia, i gialloverdi sono attesi da una difficile sfida casalinga contro la Gisinti Pistoia (fischio d’inizio domani, ore 16, diretta TV e streaming su TeleMax). Andrei Bordignon: «Partita difficile contro un avversario in fiducia. Peccato non aver avuto continuità nel nostro momento migliore in stagione»

Ortona. Dopo l’ennesima partita saltata, la Tombesi, unica squadra del girone C di A2 a non aver mai fatto rimandare una partita in questa stagione (pur avendo avuto anch’essa, come tutti, i suoi casi covid), è pronta a ripartire nella sfida casalinga contro la Gisinti Pistoia. I toscani sono una squadra in ascesa, rafforzatasi durante il mercato invernale e ancora in corsa per un posto nei playoff, certamente più insidiosa di quella che pure fece soffrire la Tombesi nella gara d’andata, vinta comunque dai gialloverdi 5-3. Due roboanti vittorie, 3-0 contro il Cassano e 9-1 sul campo del Castelfidardo, hanno preceduto il turno di riposo, scontato dalla Gisinti nello scorso weekend, e il rinvio del recupero infrasettimanale previsto contro il Giovinazzo. La Tombesi dovrà ancora fare a meno di Fabiano Assad, ma si giocherà tutte le sue carte per centrare una vittoria che sarebbe fondamentale in ottica playoff. Così presenta l’impegno uno dei brasiliani del roster gialloverde, Andrei Bordignon:

«Il Futsal Pistoia è una squadra forte che ha ancora chance di playoff, avendo recuperato tanti punti nel girone di ritorno con l’inserimento di qualche giocatore di livello. Sicuramente sarà una gara difficile, che verrà decisa nei dettagli. La Tombesi ha ora l’obiettivo di centrare i playoff nella migliore posizione possibile e daremo tutto per centrarlo. Giocare in casa le partite dei playoff sarebbe d’altra parte un grandissimo vantaggio. Forse un po’ di rammarico c’è, pensando ad alcune partite, agli infortuni e in generale a una situazione che ci ha costretto a saltare tante partite e a non trovare mai la continuità, o a interromperla nel momento migliore. Ma sono sicuro che nella post-season potremo dire la nostra. Quanto a me, sono stato fermo alcune settimane, ma ora sto bene e mi sento pienamente recuperato. L’ultima partita saltata mi ha permesso di aggiungere una settimana di allenamenti in più nelle gambe e domani sono convinto di poter essere maggiormente d’aiuto ai miei compagni».

Guarda anche

Trofeo San Francesco, il 19 settembre a Guarenna di Casoli la corsa di fine estate per la categoria juniores

Sin dai suoi albori, nel lontano 1996, il Trofeo San Francesco si conferma un appuntamento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + 18 =