venerdì , 18 Giugno 2021

Vittoria sofferta per il Chieti Calcio Femminile a Formello: le neroverdi rimangono seconde in classifica

Chieti. Il Chieti Calcio Femminile fatica, ma batte un grintoso Formello: a decidere il match è un gol di Carnevale al 23′ del secondo tempo. In classifica le neroverdi consolidano il secondo posto con 38 punti sempre ad otto dalla capolista Palermo vincitrice di misura a Terni. Mister Lello Di Camillo deve fare i conti con gli infortuni e schiera una formazione diversa da quella uscita malamente sconfitta a Palermo: in campo dal primo minuto De Vincentiiis in difesa e Romeo in attacco. Nel Formello la grande ex di turno, Gioia Masia.

La cronaca si apre al 3′ quando Falcocchia esce a valanga su Zuzzi e le chiude lo specchio della porta. Un minuto dopo Stivaletta approfitta di un errore difensivo delle padroni di casa e lascia partire un gran tiro che finisce alto di un soffio. Al 14′ è Romeo a provare il pallonetto da posizione defilata, ma il suo tentativo finisce alto. Un minuto dopo è Zuzzi ad involarsi verso Falcocchia, ma la sua conclusione si spegne debolmente fra le braccia del portiere neroverde. Al 17′ sull’angolo di Riccio, due giocatrici del Formello mancano clamorosamente l’impatto con il pallone a pochi passi dalla porta difesa da Falcocchia. Al 24′ grande occasione per il Chieti: sul cross di Carnevale, impatta benissimo di testa Romeo e solo un miracolo di Mari, brava a deviare in angolo, le nega la gioia del gol. Al 35′ è Falcocchia a chiudere bene in uscita su Zuzzi. Al 41′ il Formello ha una grandissima chance per passare in vantaggio: se ne va in velocità Vittori, esce Falcocchia, la porta rimane vuota, ma nessuna giocatrice riesce a trovare la deviazione vincente e dunque l’azione sfuma. Nei minuti di recupero è Giulia Di Camillo a sfiorare l’incrocio dei pali con un bel tiro da centro area. Si va dunque al riposo a reti inviolate.

La ripresa si apre con un tentativo di Giulia Di Camillo, ma il pallone è troppo centrale e viene bloccato da Mari. Il Chieti insiste e sfiora ancora il gol con Galluccio che colpisce di testa da ottima posizione, ma Mari blocca ancora con sicurezza. Al 17′ il Formello reclama un rigore per un presunto fallo di mano di una neroverde sulla conclusione in piena area di Zuzzi, ma il direttore di gara lascia proseguire fra le proteste. Al 20′ ancora Zuzzi, la migliore delle sue, mette scompiglio lasciando partire un cross che attraversa pericolosamente la linea di porta senza che nessuna delle sue compagne trovi la deviazione vincente. Tre minuti più tardi, nel momento forse più difficile della partita, il Chieti passa in vantaggio: ottimo lancio filtrante di Galluccio che buca la difesa del Formello trovando Carnevale pronta a freddare Mari in uscita con un preciso tiro. È il gol che decide il match. Al 27′ ancora un’imprendibile Carnevale si rende pericolosissima su imbeccata di Stivaletta, ma Fank salva quasi sulla linea di porta a Mari ormai battuta. Un minuto dopo Stivaletta non arriva per pochissimo sulla punizione calciata da Giulia Di Camillo. Al 40′ il Formello mette decisamente paura al Chieti quando Sciarretti, entrata da poco al posto di Vittori, colpisce una clamorosa traversa. Non succede più nulla fino al termine: vince il Chieti, al combattivo Formello solo tanti applausi. Domenica prossima le neroverdi saranno impegnate nel derby casalingo con il Pescara.

TABELLINO DELLA GARA:
FORMELLO – CHIETI CALCIO FEMMINILE 0-1
Formello: Mari, Fank, Croce, Fiorentini, Masia, Volpe, Fabi, Shovlin (15′ st Angelone), Zuzzi, Riccio, Vittori (38′ st Sciarretti). A disp.: Paolella, Fioretti, Bassotti, Cuccu. All.: Serafini Giampiero.
Chieti: Falcocchia, Di Camillo Giada, De Vincentiis, Ferrazza, Benedetti , Cutillo, Galluccio (44′ st D’Intino), Di Camillo Giulia, Stivaletta, Carnevale, Romeo (32′ st Colavolpe). A disp.: Seravalli, Di Sebastiano, Vukcevic, Gangemi, Venditti, Esposito, Di Lodovico. All.: Lello Di Camillo
Arbitro: Spedale di Palermo
Assistenti: Venturini di Ostia Lido e Romiti di Viterbo
Marcatrice: 23′ st Carnevale
Ammonite: Di Camillo Giada e Carnevale (C)

IMPRESSIONI POST PARTITA DI FRANCESCA CARNEVALE:
“La mia esultanza dopo il gol? Dentro avevo tanta rabbia, felicità, un vero mix di emozioni: volevo da tempo realizzare un gol per coronare questa stagione, finalmente è arrivato. Ho voluto far capire tutti i sacrifici che ci sono dietro ogni persona. Ho visto Galluccio con la palla al piede che aveva avanti tanto spazio e, con la loro difesa un po’ scoperta, ho fatto un taglio e lei mi ha servito bene. Mi sono trovata di fronte al portiere: ho pensato inizialmente ad un pallonetto, poi l’ho vista rimanere in piedi fino all’ultimo venendomi incontro e dunque ho piazzato il pallone sul palo lontano. Dedico la rete al Mister perché è stato lui a cambiarmi di posizione e a credere in me: io mi sono un po’ arrabbiata quando l’ha fatto, stavo facendo bene da esterno, ma lui è riuscito a leggere meglio di me e di tutti la partita ed ha avuto ragione, la scelta è stata giusta. Oggi ero molto carica. Volevamo riscattarci dopo la brutta sconfitta di Palermo. Ci aspettavamo un Formello così combattivo: il Mister ce lo aveva anticipato visto che loro stanno lottando per la salvezza, la classifica è molto corta. Ci aspettavamo dunque una partita non scontata come quella dell’andata, ma ostica. Con il cuore siamo riuscite a portarla a casa. Io per prima ci credo fino alla fine: finché la matematica non ci condannerà abbiamo il dovere di provarci a riprendere il Palermo per tutti i sacrifici fatti finora, lo dobbiamo a noi stesse e alla società. Il bilancio di questa annata finora è sicuramente positivo: è stato un bel campionato, ce la stiamo giocando fino alla fine, questa è una bella squadra e siamo un ottimo gruppo. Speriamo di chiudere al meglio con tre vittorie e senza rimpianti. Domenica prossima giocheremo con il Pescara: il derby a Chieti è sempre molto sentito, ne ho giocati alcuni, c’è proprio un’atmosfera diversa, è una partita particolare. Sono fiduciosa perché penso che stiamo bene e riusciremo a fare una grande prestazione. Il Palermo riposerà dunque noi dovremo fare risultato per crederci, come ho detto, fino alla fine. Dopo la brutta sconfitta in Sicilia, è stato molto difficile riprenderci, soprattutto la prima settimana nella quale abbiamo dovuto attutire il colpo. È stata dura a livello mentale. Ci siamo rialzate guardandoci in faccia ed imponendoci di voler dimostrare di esserci ancora fino alla fine del campionato”.

Guarda anche

Tiro con l’arco: ad Atri la prima edizione della Coppa Italia Master

ATRI – Dal 18 al 20 giugno 2021 oltre 130 arcieri provenienti da tutta Italia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + quattordici =