mercoledì , 29 Settembre 2021

Una nuova alzatrice per la Pallavolo Teatina: Romina Courroux

Arriva da Torino la nuova palleggiatrice della squadra neroverde, 23 anni ma già tanta esperienza a livello di serie B. «Arrivo in un bell’ambiente, spero di adattarmi subito. Mi piace il gioco veloce e imparare dai miei errori»

Nocciano. La Pallavolo Teatina riempie una casella che era ancora vuota, in uno dei ruoli più importanti: è Romina Courroux la palleggiatrice neroverde per la stagione 2021/22. Nata a Cordoba, in Argentina, ma residente a Torino, ha vissuto proprio tra le fila del CUS Torino la parte iniziale della trafila del settore giovanile, dall’Under 12 all’Under 14, per poi spostarsi alla In Volley Chieri, dove ha militato nelle stagioni successive tra squadre giovanili e serie C. Nel 2013/2014 è stata anche convocata per un torneo in Nazionale juniores. Nel 2014/2015 il salto in B1 (e Under 18) con lo Junior Casale Volley Doc, mentre nel 2015/2016 ha giocato in B1 e Under 18 nell’Igor Volley Novara. Nel 2016/2017 è tornata al CUS Torino in B1, vincendo la categoria e conquistando sul campo la serie A2, in cui ha giocato nella successiva stagione 2017/2018. Nel 2018/2019 è tornata in B1, tra Ezzelina Volley e Garlasco, mentre l’anno successivo si è concessa la prima avventura al Sud, vincendo la B2 con la Link Campus University di Castellammare di Stabia e giocando con la stessa casacca il campionato di B1 lo scorso anno.

«Ho scelto di giocare alla Teatina perché mi ha dato subito una bella impressione, per come mi è stato raccontato mi sembra un ottimo ambiente in cui lavorare bene e crescere. Mi ha dato l’impressione di essere una società molto decisa e con i mezzi giusti per raggiungere i suoi obiettivi.

Per ciò che riguarda me, sono una giocatrice che non si fa abbattere dagli errori, ma che anzi cerca sempre di capirli e di migliorarsi, cerco sempre un confronto e come palleggiatrice mi piace molto avere un gioco veloce, soprattutto con le centrali. Il mio obiettivo personale è certamente sempre quello di dare il meglio di me, crescere il più possibile e aggiungere al mio bagaglio personale sempre più soddisfazioni, mentre gli obiettivi di squadra si creeranno appena inizieremo a conoscerci e a lavorare insieme. Il primo, comunque, sarà sicuramente quello di trovare una bella sintonia di gruppo per poter lavorare al meglio e ottenere i risultati che tutti speriamo».

Guarda anche

A Francavilla Federico Buffa e Carlo Pizzigoni con ‘Locos por el fútbol’

Il noto storyteller con il giornalista Carlo Pizzigoni per lo spettacolo-presentazione sui grandi campioni del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + 14 =