domenica , 17 Ottobre 2021

La Virtus Capello espugna il Biondi battendo di rigore il Lanciano 0-1

Lanciano. La Virtus Capello espugna il Biondi: la squadra di Carlucci, grazie ad un rigore trasformato da Marinelli al 18’ della ripresa supera il Lanciano 0-1 bissando il successo con il Pontevomano. Buon primo tempo dei padroni di casa che mantengono il pallino del gioco, ma il Cupello appare ben organizzato in difesa e pronto a pungere in avanti. Gli ospiti sembrano iniziare la ripresa con un piglio diverso e trovano il vantaggio al 18’ su calcio di rigore. Vantaggio legittimato anche da alcuni pericoli creati nei minuti successivi alla retroguardia frentana.

La cronaca
Al 15’ su un suggerimento dalla sinistra di Berardi, Colitto cicca la sfera. Al 21’ una punizione battuta da Trafili viene ribattuta con i pugni da Elezaj. Al 24’ il Lanciano reclama un penalty per un presunto atterramento in area di Caniglia su Mariano. Al 32’ sugli sviluppi di un corner dopo un primo tentativo di Bocchio, Labonia spara alto. Al 37’ buona manovra offensiva del Lanciano, Labonia mette pericolosamente in mezzo, si rifugia in angolo sugli sviluppi del quale Daleno di testa manda di un soffio a lato.
Nella ripresa al 1’ il Capello reclama un rigore per un presunto mani in area di Daleno. Al 16’ calcio di rigore per la Virtus Cupello per un mani in area di Labonia su cross di Berardi. Va alla battuta Marinelli che spiazza Elezaj Al 36’ un calcio franco da ottima posizione da Bocchio va sopra la traversa.

I commenti a caldo
Giulio Baleno (difensore Lanciano):
“Sconfitta che non ci voleva, non era l’esordio che ci aspettavamo, ma giocare in questo campo è difficile per chiunque, soprattutto per noi che non siamo una squadra attrezzata per un tipo di gioco che si è visto oggi. La partita onestamente poteva finire in tutti i modi possibili, poteva essere e così è stato. Io, il resto della squadra, lo staff tecnico e la società siamo venuti qui per fare un campionato di vertice. La parola ‘vincere’ non si usa perché siamo soltanto all’inizio, sicuramente non pensavamo di fare un punto in due partite, però e andata così e oltre a lavorare la settimana prossima in vista della sfida con la Tornese non possiamo fare”.
Panfilo Carlucci (allenatore Virtus Cupello): “Sei punti d’oro nelle prime due partite che forse all’inizio erano quasi impensabili. Essendo una squadra giovane nel secondo abbiamo mantenuto, anche se il campo ha tagliato le gambe un po’ a entrambe le squadre, noi forse con qualche cambio siamo riusciti a mantenere lo stesso ritmo. Il caldo, che è un po’ particolare per questo periodo, ha sicuramente influito, ma soprattutto questo campo che taglia le gambe, ora i ragazzi hanno tutti le gambe pesanti, ma ha penalizzato entrambe le squadre”.

Tabellino
Lanciano:
Elzaj, Labonia (18’ st Labonia), Mingolla, Priorelli, Daleno, Scipioni, Ciotola (6’ st Bodo), Hyseni, Mariano (29’ pt Fasoli), Bocchio, Rei A disposizione: Maltempi, Mazzieri, Barbone, Cimino Allenatore: Gagliarducci
Virtus Cupello: Di Vincenzo, Racciatti, Berardi, Caniglia, Felice, Cardinale, Conti, Trafili, Marinelli, Colitto (8’ st Maragliotti), Capitoli (40’ st Capitoli) A disposizione: Di Giacomo, Ruzzi, Di Ninni, Donatelli, Napoletano, Torricella, Troiano Allenatore: Carlucci
Arbitro: Sciubba (sezione di Pescara)
Assistenti: Monelli (sezione di Chieti) e Ricci (sezione di Chieti)
Marcatori: 17’ st Marinelli (rig.)
Ammoniti: Labonia (L) Cardinale (VC)
Espulsi: nessuno
Note: recupero 0’ pt 4’ st, angoli 7-2 per il Lanciano

Guarda anche

Campionati Italiani di Scacchi a Montesilvano, domenica la finale

Montesilvano – Proseguono a Montesilvano i Campionati Italiani di Scacchi riservati alle serie Master e Femminile, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 + diciotto =