mercoledì , 7 Dicembre 2022

Chieti Calcio Femminile ‘boom boom’: Cosenza battuto 9-0

Chieti. Al Chieti Calcio Femminile si chiedeva una reazione dopo l’amara sconfitta in trasferta con il Trastevere ed è arrivata: allo Stadio “G. Di Pietrantonio” di Lettomanoppello nella quarta di campionato le neroverdi battono il Cosenza con un roboante 9-0, segnando ben quattro reti nei primi venti minuti di partita. Spazzati via tutti i dubbi e i possibili “fantasmi” che aleggiavano sulla squadra dopo il 3-2 subito a Roma: un’ottima risposta e una bellissima prestazione fruttano tre punti preziosi che fanno morale e ridanno entusiasmo a squadra e tifosi. Mister Lello Di Camillo deve fare a meno del capitano Giada Di Camillo che, visto l’infortunio occorsole proprio a Roma, va in panchina.

Si capisce subito che per il Cosenza non sarà una grande giornata. Al 1′ su angolo di Giulia Di Camillo, stacca di testa Stivaletta, blocca Gradolone. Al 4′ prima rete delle padroni di casa con un bolide dalla lunga distanza di Giulia Di Camillo che si infila sul palo lontano. Un minuto dopo è brava Gradolone ad anticipare Carnevale bloccando il pallone a terra. Al 6′ il Chieti raddoppia grazie ad un tiro-cross di Carnevale dalla fascia. Il tris non tarda ad arrivare: al quarto d’ora recupera la sfera Stivaletta e mette al centro per Gissi che appoggia in rete. Al 19 ‘ Stivaletta strappa gli applausi del folto pubblico con un’autentica prodezza: tiro da fuori area che finisce dritto all’incrocio dei pali non lasciando scampo a Gradolone. Il quarto gol stordisce un Cosenza incredulo di aver subito fino a quel momento il gioco di un Chieti entrato sul terreno di gioco con la mentalità giusta. Le calabresi accennano una timida reazione e al 25′ Mauro si divora una facile occasione da ottima posizione. Al 36’ solo la traversa nega un altro gol a Stivaletta. Il primo tempo si conclude con un tiro alto di Makulova e la sostituzione di Valentina Esposito che lascia il campo a De Vincentiis per infortunio. Si va negli spogliatoi sul 4-0 per le neroverdi.

Il Chieti rientra in campo tutt’altro che pago e segna subito la quinta rete al 1′ con Stivaletta che si accentra e lascia partire un fendente che fa secca Gradolone. Arriva al 6′ il gol più bello della giornata: angolo di Giulia Di Camillo e conclusione volante di De Vincentiis sul palo opposto. Al 15′ azione dirompente di Stivaletta che pesca bene Carnevale che sola davanti al portiere ospite si lascia ipnotizzare da quest’ultimo che respinge la sua conclusione, il pallone però arriva sui piedi di Gissi che tira incredibilmente sul palo. Al 25′ altra perla di giornata con un magistrale calcio di punizione di Giulia Di Camillo che mette la palla dove Gradolone non può proprio arrivare. L’ottava marcatura del Chieti è ad opera di Martella che in piena area dribbla un’avversaria e mette dentro. C’è ancora spazio per la rete della giovanissima Iannetta che, entrata da pochissimo al posto di Gissi, entra in area e segna mettendo in evidenza tutto ciò che di buono si diceva di lei: impressionanti il suo scatto e la rapidità di esecuzione. È il 9-0. Ancora Iannetta sfiora la doppietta al 45′ su appoggio di Passeri. Nei minuti di recupero prima Carnevale tira a lato e poi Iannetta si vede annullare il gol dal direttore di gara per fuorigioco.

Finisce dunque 9-0 per il Chieti che festeggia dunque una bella vittoria sotto la tribuna fra gli scroscianti applausi dei tifosi. Domenica prossima le neroverdi saranno chiamate a confermare quanto di buono fatto contro il Cosenza nell’impegnativa trasferta di Messina. Da segnalare anche l’ottimo esordio della squadra che disputa il Campionato di Eccellenza, seppur non facendo classifica, con un incredibile 13-0 contro il Miglianico con le reti di Gritti (5), Liberatore (3), Baboro (2), Di Toro, Di Gesualdo e Cassetta.

TABELLINO DELLA GARA:
CHIETI CALCIO FEMMINILE-COSENZA 9-0
Chieti Calcio Femminile: Falcocchia (30′ st Seravalli), Martella, Di Camillo Giulia (30′ st D’Intino), Stivaletta, Chiellini, Carnevale, Makulova, Esposito V. (41′ pt De Vincentiis), Vizzarri (21′ st Di Domenico), Passeri, Gissi (30′ st Iannetta). A disp.: Di Camillo Giada. All.: Di Camillo Lello
Cosenza: Gradolone, Giudici, Caputo, Le Piane, Perfetti (8′ st Esposito G.), Gattuso (8′ st Arturi), Colavolpe (17′ st Ferrarello), Cinque, Laurito (1′ st Chirillo), Tortora (29′ pt Paura), Mauro. All. Orlando Paola Luisa. A disp.: Perrotta, Eusebio, Romano, Leale.
Arbitro: Mallardi di Bari
Assistenti: Spadaccini e Piscopiello di Chieti
Marcatrici: 4′ pt e 7′ st Giulia Di Camillo, 6′ pt Carnevale, 15′ pt Gissi, 19′ pt e 1′ st Stivaletta, 6′ st De Vincentiis, 8′ st Martella, 30′ st Iannetta
Ammonita: Arturi (Cs)

IMPRESSIONI POST PARTITA DI ALISIA DE VINCENTIIS:
“Sono entrata in campo al posto di Valentina Esposito e sono andata ad occupare la sua posizione anche sui calci piazzati. Su un angolo di Giulia Di Camillo, ho deviato il pallone al volo mettendolo in rete: è stata una bella soddisfazione. Era importante per il morale tornare a giocare bene dopo la sconfitta di Roma, al di là del risultato: bisognava essere tutte in sintonia e unite e soprattutto mettere in pratica in partita tutto ciò che il mister ci aveva detto negli allenamenti. Siamo entrate bene ed abbiamo fatto una buona prestazione. Venivamo da tre partite delle quali l’ultima persa e due vinte non giocando al top. È stato fondamentale in questi quattro giorni guardarci in faccia e capire quale potesse essere il problema e cercare di risolverlo, ci vorrà tempo per farlo, ma una vittoria può aiutare a raggiungere lo scopo. L’obiettivo finale è chiaro: abbiamo un nome importante, Chieti, quindi dobbiamo fare bene perché in questo campionato bastano anche solo due sconfitte per essere fuori dai giochi. Da qui alla fine dovremo dare il massimo. Cosa mi aspetto io da questa stagione? Ora il ginocchio sta bene, ma bisogna recuperare tutta la forza, la cattiveria, la mentalità e il senso della posizione: ci vorrà tempo, mi potrà aiutare anche magari il Campionato di Eccellenza che stiamo disputando insieme a quello di Serie C. Ogni volta che ho l’occasione voglio dimostrare che sto lavorando per tornare al meglio. Tutte le partite da qui fino a giugno andranno affrontate con il giusto approccio seguendo il più possibile le direttive del mister”.

Guarda anche

Sfida per il secondo posto tra Sieco Impavida Ortona e Tuscania

Ortona. Un dopo pranzo con i fiocchi attende i tifosi della Sieco Impavida Ortona e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

7 − uno =

La tua pubblicità su Hg