giovedì , 29 Febbraio 2024

Montesilvano perde Carlo Mastrangelo: il ricordo dell’ex sindaco Gallerati

Montesilvano – È con grande rispetto che l’ex sindaco Renzo Gallerati ricorda la figura di Carlo Mastrangelo, una presenza significativa nella comunità di Montesilvano che all’età di 87 anni ci ha lasciati. Mastrangelo è stato una persona di straordinaria integrità e dedizione al suo ruolo di dirigente nel comune. Come Responsabile del settore Affari Finanziari, precedentemente noto come “Ragioniere Capo”, ha dimostrato una professionalità impeccabile. I bilanci comunali sono sempre stati tenuti in perfetto ordine sotto la sua guida, un segno tangibile della sua competenza e dell’impegno verso il bene della città.

Oltre al suo impegno lavorativo, Mastrangelo era anche un osservatore attento delle dinamiche sociali della comunità, dimostrando un profondo interesse per il benessere di tutti i suoi concittadini. «La prematura scomparsa di suo fratello Aldo, cui sarà intitolato il celebre torneo di calcio, ha sicuramente segnato la sua vita» Ricorda l’ex Sindaco di Montesilvano Gallerati, ricordando anche come nella vita privata, Mastrangelo appartenesse a una famiglia che ha radici profonde nella storia della città. «Suo padre, Ugo, ha servito a lungo come Capostazione a Montesilvano spiaggia nello scalo FEA “Pescara – Penne”».
Per quanti hanno avuto il privilegio di lavorare con lui, Carlo Mastrangelo rimarrà sempre un esempio di integrità, competenza e dedizione al servizio pubblico, ancora è Gallerati a ricordarlo così: «da giovane Assessore alle Finanze, Bilancio e Programmazione Economica ho potuto solo apprendere. Esperienza altamente formativa. Un galantuomo.»
La sua scomparsa rappresenta una perdita dolorosa per la comunità di Montesilvano.
L’ultimo saluto a Carlo domani 8 febbraio nella chiesa di S. Antonio alle 15,30

Guarda anche

A Pescara aperte le iscrizioni ai centri diurni per l’inclusione persone con disabilità

Ancora 48 posti disponibili, domande entro le ore 17,00 del 12.03.2024 Pescara – Sono aperte …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *