domenica , 14 Aprile 2024

Carrozzine determinate su teatri D’Annunzio e Flaiano: violano i diritti umani

Montesilvano – È noto come in questi giorni l’attenzione si sia focalizzata da più parti sui teatri di Pescara D’Annunzio e Flaiano. Sul tema si inserisce Claudio Ferrante, presidente dell’associazione Carrozzine determinate Abruzzo, evidenziando alcuni gap riguardanti l’accessibilità e l’adeguamento agli standard per le persone con disabilità.

Il Teatro D’Annunzio è stato oggetto di particolare attenzione negli ultimi giorni, non solo per i problemi di agibilità e vulnerabilità sismica, ma anche per le gravi difficoltà di accesso che presenta.

Attualmente, il Teatro D’Annunzio sottolinea l’associazione, dispone solamente di quattro postazioni riservate alle persone con disabilità, un numero nettamente inferiore a quanto prescritto dalle normative vigenti. Questi posti, situati ai margini della platea, presentano gravi ostacoli all’accessibilità, con gradini pericolosi e disposti in modo tale da intralciare il passaggio degli altri spettatori. Tale configurazione costringe spesso le persone con disabilità a posizionarsi nei corridoi, esponendosi al rischio di incidenti.

Questa situazione secondo Ferrante non solo viola i diritti umani fondamentali delle persone con disabilità, ma rappresenta anche un atto di discriminazione che ne impedisce l’accesso alla cultura in condizioni paritarie rispetto agli altri cittadini.

L’Associazione Carrozzine Determinate ha sollevato queste problematiche, denunciando l’ingiustizia e l’umiliazione che le persone con disabilità devono affrontare nell’ottenere un accesso equo alle manifestazioni culturali della città.

Allo stesso tempo, non si può trascurare la situazione del Teatro Flaiano, che presenta difficoltà di accessibilità. La recente manifestazione in occasione della giornata internazionale delle Malattie Rare ha evidenziato come le barriere architettoniche abbiano impedito allo stesso Ferrante di potersalire sul palco pe rum intervento, relegandolo in platea. L’Associazione Carrozzine Determinate ora chiede alle istituzioni di intervenire concretamente, garantendo un adeguato finanziamento per l’eliminazione delle barriere architettoniche e l’adeguamento degli spazi nei teatri di Pescara.

Guarda anche

Pubblicato il bando Ecad 17 “I luoghi dell’inclusione, della cultura e dell’arte”

Il bando è ”rivolto agli under 35 dei 22 Comuni dell’dell’Ambito Distrettuale Sociale “Montagna Pescarese” …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *