martedì , 21 Maggio 2024

A SPOLTORE IL SEMINARIO INTERNAZIONALE SU CONSERVAZIONE E RECUPERO DEI CENTRI STORICI

Spoltore – Il centro storico di Spoltore resta al centro delle attività formative della facoltà di architettura dell’Università D’Annunzio. Inizia domani (10 aprile 2024) nella Sala Consiliare del Comune il primo seminario internazionale su “Conservazione e Recupero dei Centri Storici”, realizzato in collaborazione con l’Universidade Tecnologica Federal Do Parana, in Brasile e con il patrocinio del Comune. L’attività si colloca all’interno del dibattito sul ruolo da assegnare alle tipologie e alle tecniche edilizie pre-moderne, proponendo uno spazio di confronto sul tema e lo scambio di buone pratiche di conoscenza, conservazione e valorizzazione dell’edilizia seriale storica a scala europea e internazionale

In programma, dopo saluti del sindaco Chiara Trulli e del direttore del dipartimento di architettura Paolo Fusero, sono previsti gli interventi di Claudio Varagnoli, Lucia Serafini, Clara Verazzo (docenti dell’Università degli Studi di Chieti -Pescara), Giceli Portela Cunico De Oliveira e Rodrigo Sartori Jabur (docenti dell’Universidade Tecnológica Federal do Paraná). Nel pomeriggio, il workshop progettuale coordinato da Varagnoli, Verazzo, De Oliveira e Jabur.

“Siamo orgogliosi” sottolinea Trulli “del lavoro che stiamo portando avanti per la valorizzazione del nostro centro storico assieme all’università e ai professori di restauro Varagnoli e Verazzo. Il convegno internazionale è parte delle iniziative promosse nell’ambito della Convenzione stipulata tra il Dipartimento di Architettura, l’Università e il Comune sul tema della Conoscenza, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale”.

L’attività affianca lo studio in aula con sopralluoghi sul posto, lungo le vie dell’abitato storico di Spoltore: la documentazione prodotta, progettuale e fotografica, sarà utile a delineare i futuri indirizzi politici per il miglioramento del borgo, che l’amministrazione vuole trasformare in un salotto dedicato a cultura ed eventi in vista della nascita della Nuova Pescara.

“Considero una grande opportunità il dialogo a livello accademico con attori privilegiati nel dibattito su questi temi: la collaborazione con l’Università rafforza l’immagine di Spoltore e potenzia la visione strategica che mira fare della nostra città un attrattore culturale e turistico nell’area metropolitana che, di fatto, si andrà a strutturare dal punto di vista istituzionale nella fusione con Montesilvano e Pescara”.

Il seminario terminerà il 13 aprile 2024 con un incontro nella Biblioteca comunale di Spoltore

Guarda anche

All’asta i resti degli alberi della Pineta Dannunziana: Radici in Comune “un affronto“

L’amministrazione comunale di Pescara mette all’asta dopo le attività di “bonifica” e rimozione, i tronchi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *