giovedì , 9 luglio 2020
Home » Focus » News » Dopo il 25 maggio: Penne, l’analisi su voto e PD di Malachi

Dopo il 25 maggio: Penne, l’analisi su voto e PD di Malachi

«Non può e non deve passare inosservato quel numero che esprime la protesta, infatti 1802 pennesi

hanno deciso di votare per il movimento 5 stelle.

E’ soprattutto a quella parte di elettorato -commenta ancora Malachi- deluso ed amareggiato per tutto ciò che ci circonda,

soprattutto in questi ultimi anni, che una forza di governo come il PD deve avere la forza e la

capacità di rivolgersi, ascoltare e proporre, sentire i problemi e dare soluzioni, questo è ciò che un

partito votato a maggioranza dai cittadini ha il dovere di fare e questo è ciò che s’impegnerà a fare

il Partito Democratico di Penne avendo anche la responsabilità di governo della propria ed amata

città».

Il PD di Penne annuncia il segretario cittadino «ringrazia TUTTI i 6935 cittadini che si sono recati alle urna, scegliendo liberamente

di votare qualsiasi forza politica, naturalmente nutrendo un affetto particolare per quei 2162 elettori

che hanno dato fiducia per l’ennesima volta nei confronti del Partito Democratico.

Chiaramente un grosso in bocca al lupo va al Presidente della Regione Abruzzo, Luciano

D’Alfonso, reduce da un vero e proprio plebiscito sia a livello regionale che pennese (45%)

augurando buon lavoro a lui ed a tutti coloro che andranno a formare la squadra di governo, in

particolar modo agli eletti del Partito Democratico che anche in questo caso con 10 eletti su 16

rappresentano in assoluto il primo partito regionale, certi del fatto che finalmente l’Abruzzo sarà

guidata da gente capace di far ripartire l’ntera economia regionale valorizzando altresì tutto ciò che

di straordinario il nostro territorio è in grado di offrirci».

Guarda anche

Coronavirus: in Abruzzo 2 nuovi casi positivi al Covid-19, dati aggiornati al 1° luglio

Pescara – In Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 3289 casi positivi al Covid 19, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 + 18 =