domenica , 20 Giugno 2021

A Pescara il Premio Internazionale Carlo Scarpa

Stamane una delegazione di ospiti e motori della rete delle città che

accompagnano Srebrenica nel progetto di rinascita e costruzione

della memoria è stata ricevuta dal sindaco Marco Alessandrini prima

dell’evento Seminare il futuro, la giornata dedicata all’educazione alla

pace e al dialogo interculturale in Europa in corso al Museo Cascella

a cura della rete abruzzese di Adopt Srebrenica, con il patrocinio del

Comune di Pescara.

“Si vuole andare verso il dialogo – ha rimarcato il sindaco di Pescara,

Marco Alessandrini – negli ultimi tempi abbiamo avuto la fortuna

di conoscere diversi ragazzi provenienti da diverse parti d’Europa.

Osserviamo molto da vicino le vicende di Srebrenica. Ci sono certe cose

che rimangono dentro e dobbiamo fare in modo che non si ripetano.

Ci sono delle violenze che accadono ancora oggi, allora cerchiamo di

mantenere ben desta la memoria di quello che è successo venti anni fa”.

“Sono anni che si parla di questi eventi – ha sottolineato il vicesindaco di

Penne, Ennio Napoletano – speriamo che venga fuori la verità in maniera

definitiva. Il messaggio di oggi è volto a fare in modo che questo non si

ripeta.
Stiamo facendo dei passi in avanti, vogliamo che quel territorio

rinasca e non vogliamo colonizzare niente perché quel territorio ha delle

eccellenze”.

Guarda anche

Il WWF: «La “nuova” via Pantini: un’idea vecchia da ripensare profondamente»

Programmato dal Comune di Pescara il taglio di circa 60 alberi per far posto all’asfalto  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × quattro =