mercoledì , 27 Ottobre 2021

L’augurio di buon lavoro a Mattoscio nuovo presidente SAGA dal Presidente Di Marco

“Voglio fare pubblicamente gli auguri a Nicola Mattoscio, nuovo presidente

Saga, economista e professionista esperto, vero conoscitore delle dinamiche

gestionali e istituzionali del nostro territorio.
Complimenti anche ai nuovi

componenti del consiglio di amministrazione: Antonello Ricci, Valentino Sciotti

e Barbara Becchi. A tutti loro auguro un buon lavoro, certo che sapranno

trasformare il loro nuovo ruolo in una missione vincente: rilanciare l’aeroporto

d’Abruzzo, trasformandolo nel vero volano dell’economia della nostra regione.

Ho sempre seguito molto da vicino le vicende legate al nostro aeroporto e

alla Saga. Oggi più che mai, quindi, sono convinto che occorra pensare a

nuove strategie di marketing, fare scelte più razionali e che la Regione e la

Saga debbano lavorare sinergicamente per risollevare le sorti dell’aeroporto

d’Abruzzo.
Sin da quando ricoprivo il ruolo di consigliere d’opposizione ho

sempre sostenuto che non si può continuare a nascondere il “fallimento”

del Liberi dietro la crisi economica che sta investendo tutto l’occidente e

oltre. Occorre, invece, programmare nuovi voli e stilare un piano preciso

per rilanciare il settore turistico abruzzese.
Fra questi, potrebbero giocare

un ruolo chiave collegamenti come Pescara-New York, cancellato e mai

ripristinato, e lo storico Pescara-Toronto, che ha portato ad una perdita di

7mila passeggeri e per il quale fu anche indetta una raccolta firme dei nostri

emigrati in Canada. Per troppo tempo la Saga è stata gestita con indolenza

e approssimazione, ma adesso lancio un appello al neo presidente e al

governatore affinché facciano valere le ragioni dell’Abruzzo nell’ambito delle

strategie del marketing internazionale.

L’obiettivo, ripeto, dev’essere potenziare le rotte, guardando anche a nuove

aree a forte sviluppo commerciale e turistico, e aumentare gli investimenti

nel settore voli, da e per il capoluogo adriatico. Ma è anche necessario

puntare su compagnie “appetibili”.
La Rayanair, ad esempio, è una delle più

competitive sullo scenario dei voli low cost, la più interessante per moltissimi

passeggeri d’Europa.
Il Liberi può davvero diventare un riferimento dell’intero

adriatico e sono convinto che Mattoscio, che alla guida della fondazione

Pescarabruzzo ha dimostrato di saper davvero leggere le necessità della

comunità pescarese, e, di rimando, tradurle in opportunità, avrà grande cura

del nostro fiore all’occhiello. Il nuovo cda dovrà essere in grado di dialogare

con i mondi interessati, affinché gli occhi di nuovi investitori si rivolgano con

interesse verso l’Abruzzo.
Le sfide che li attendono sono tante e spinose, ma

potranno sempre contare sul mio appoggio e, non ne ho dubbi, su quello di

tutti gli amministratori abruzzesi che hanno a cuore il nostro aeroporto e il suo

futuro”.

Guarda anche

Settore lattiero caseario, Pepe (Pd) porta il caso il Regione: “Il prezzo del latte è troppo basso; gli allevatori vanno sostenuti”

“Gli allevatori e i produttori di latte abruzzesi vanno sostenuti economicamente. La Regione deve farsi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + venti =