sabato , 4 aprile 2020
Home » Focus » News » A Chieti presentato il progetto “Un pannolino è … per sempre”

A Chieti presentato il progetto “Un pannolino è … per sempre”

Per i nuovi nati che saranno registrati presso lo Stato Civile del Comune e dove le famiglie intendessero partecipare, sarà consegnato gratuitamente un kit di pannolini lavabili a riutilizzabili. In tal modo si fornisce in aiuto concreto in un periodo particolarmente delicato della crescita dei bambini che così contribuiranno sin dalla nascita a costruire un futuro migliore.

I pannolini lavabili sono un’alternativa ecologica e moderna ai classici pannolini usa e getta, hanno lo stesso potere assorbente e sono impermeabili all’esterno, ma si lavano comodamente in lavatrice. Il kit in dotazione, inoltre, offre l’opportunità di un notevole risparmio economico, alleggerendo così il bilancio familiare.

“Vorrei sottolineare due particolarità – ha affermato il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio – questa iniziativa nasce soprattutto grazie all’interessamento di una nota azienda locale e il dirigente Alfredo Angelucci mi ha dato una mano per promuovere questa iniziativa. Altro aspetto importante è l’azione che abbiamo posto in essere per la prevenzione in tema ambientale, siamo al 62% per la raccolta differenziata, speriamo di stabilizzarci in seguito sul 65%. Una città che ha avuto attenzione per l’ambiente, riconosciuta anche a livello nazionale, non da noi ma da Legambiente. Chieti ha una qualità della vita che la vede al 21° posto in Italia, quando l’abbiamo presa era al 69° e questo è dato, tra le altre cose, al trasporto pubblico e alla raccolta differenziata. Questo è ricondotto anche alle istituzioni scolastiche, molte delle loro iniziative sono state possibili grazie alla nostra attenzione al proposito. Questo progetto racchiude il senso di questa campagna nella quale si vuole ridurre la produzione dei rifiuti. In questi 5 anni abbiamo avuto la possibilità di produrre 15 chilowatt di corrente nelle scuole. Nell’insieme di elementi che fanno di una città una città di qualità, ci sono anche queste cose. Noi abbiamo cercato di elevare la percezione della qualità di questa città. Questa è la base dalla quale si deve puntare per il nostro futuro”.

“Ringrazio il sindaco che ha supportato non solo questa ma tutte le iniziative in tema ambientale – ha aggiunto l’assessore al Verde Pubblico del Comune di Chieti, Alessandro Bevilacqua – ringrazio anche l’assessore Giampietro e i drigenti La Rovere e Cavallucci. È bene evidenziare che siamo passati ad un livello successivo della raccolta differenziata che è la riduzione della raccolta dei rifiuti e questo è dovuto all’impegno del dirigente La Rovere. Ci siamo prefissati a questo proposito di ridurre i rifiuti cose i pannolini che rappresentano uno dei prodotti più difficili da riciclare perché racchiude più materiali. Lo abbiamo fatto allungando la vita del pannolino, questo consente un risparmio sia all’Ente che al cittadino. Il risparmio a livello di rifiuti, per tutta la durata di utilizzo del pannolino, è di circa una tonnellata, quindi c’è un grosso risparmio della nettezza urbana. Il kit è utilizzabile per circa tre anni. Si va ad aumentare in questo modo il benessere del bambino e lo si educa al riutilizzo. Ancora una volta l’amministrazione comunale ha dimostrato che anche che sulla raccolta differenziata e sul riuso dalle parole si è passati ai fatti”.

“Nel momento in cui Alessandro mi ha proposto questo progetto – ha concluso l’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Chieti, Giuseppe Giampietro – non ho avuto esitazioni. Abbiamo quattro Asili Nido, è stato traslato questo progetto che è stato raccolto con grande entusiasmo. Questo progetto che una grande utilità e lo abbiamo attuato nelle Scuole di Infanzia e negli Asili Nido ed abbiamo cercato di metterlo a fuoco”.

Guarda anche

I pensionati Cna: il dramma degli anziani colpisce anche le famiglie

Case di riposo epicentro del dramma. Il vitalizio spesso unica entrata per tanti nuclei PESCARA …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 1 =