venerdì , 26 Febbraio 2021

Comune e Ipssar De Cecco insieme per Urban Food

Alla conferenza hanno partecipato l’assessore ai Grandi Eventi Giacomo Cuzzi, il consigliere comunale con delega all’Expo Emilio Longhi, il dirigente scolastico Paolo Andrea Buzzellie il personale docente dell’Ipssar.

“Ringrazio l’amministrazione comunale per averci concesso la loro collaborazione e il loro sostegno per questa iniziativa – dice il preside Paolo Andrea Buzzelli – in cui gli studenti sono stati protagonisti nell’ambito del progetto PON “Per la Scuola” dei fondi strutturali europei per l’istruzione. Parte dei nostri ragazzi hanno curato l’organizzazione e la comunicazione esterna; altri collaboreranno alla buona riuscita della manifestazione per enogastronomia, servizi di sala e di vendita, accoglienza turistica. La filosofia di questo evento è molto semplice: vogliamo sperimentare l’uscita dall’aula e usare il mercato come polo didattico, fare lezione all’aria aperta. Così creeremo un’aula senza le tre C: senza classe, senza cattedra e senza campanella alimentando una relazione con il territorio, con gli eventi e con i passanti senza una scansione oraria. Gli eventi si susseguiranno dalle 12 alla mezzanotte, molti nasceranno al momento, gestiti nell’improvvisazione. Sarà anche un’occasione per la sperimentazione della pratica dell’accoglienza anche in situazioni imprevedibili. Ringrazio i docenti, il personale Ata, gli assistenti e gli amministrativi in quanto tutta la scuola è stata coinvolta. Il Comune ci ha dato una grossa mano pratica e tecnica. Il progetto è partito a settembre ed è stato innestato in un progetto europeo da cui abbiamo attinto le istanze che riporteremo in questa giornata. Tanti sono gli enti e le associazioni che collaborano con la nostra scuola per questa giornata: tra gli altri, Slow Food che è un simbolo importante che lancia messaggi importanti e formativi per i giovani”.

“Sarà una giornata speciale – dice l’assessore ai Grandi Eventi, Giacomo Cuzzi – il coinvolgimento dell’amministrazione in questa bella progettualità è una buona cosa. C’è tanta attenzione in questo momento a Milano per la nostra città, per le unicità e le bellezze enogastronomiche di Pescara e della Regione. È un’occasione importante perché è un evento studiato con gli studenti che apre un nuovo spazio di fruibilità in Piazza Muzii, per un nuovo mercato europeo con la vocazione attrattiva turistica sul modello di Barcellona e Madrid. Il fatto che l’evento sia stato organizzato interamente dai ragazzi della scuola è per noi motivo di vanto. Nell’ambito dell’EXPE sono in programma 100 eventi sul territorio, e alcuni saranno portati a Milano per dare a Pescara un panorama molto più ampio come città capitale del medio adriatico e per far sì che l’attrazione turistica diventi motore di crescita economica”.

“Mi unisco ai ringraziamenti per questa sinergia – aggiunge il consigliere comunale Emilio Longhi – ai docenti che hanno mostrato tutta la loro passione di fronte a questa mole di lavoro. Abbiamo fatto un miracolo grazie alla volontà, all’impegno e alla passione e questo ritengo sia il modo migliore per aprirsi alle eccellenze e alle buone pratiche. A fronte di un momento di crisi bisogna promuovere tutto ciò che c’è di buono e bello in città. La cosa più semplice è stata spalancare le porte del Comune ad una iniziativa bella come questa e spero che negli anni questa collaborazione vada avanti per promuovere eventi belli come la giornata del 28 maggio”.

“Ciò che muove il calendario è tanta animazione – dice la studentessa portavoce dell’istituto, Monica di Matteo – è la prima volta che ci occupiamo di un evento così articolato e per farlo abbiamo voluto abbracciare tutte le anime della nostra scuola nel contesto dell’Expo di Milano. A fronte della situazione di disagio in cui versa la nostra scuola, con 5 sedi dislocate e la mancata conversione della palestra in laboratori, abbiamo voluto convogliare tutto il nostro entusiasmo in un evento concreto per il bene della nostra scuola”.

Il programma

La giornata inizierà alle ore 12:00 con una lettura di Dante del professor Eduardo Oliva all’interno del Mercato coperto;

a seguire, alle 12:30, “l’arcimboldo abruzzese”, estemporanea di illustrazioni a cura dell’associazione Comics, presso l’interno del Mercato coperto;

alle 14:00, “d’Annunzio a tavola”, letture di brani di Paola Sorge, a Piazza Salotto; alle ore 15:00, “il patrimonio storico culturale d’Abruzzo, a piazza Salotto;

alle 16:30, “l’agricoltore e l’antropologo”, dialogo tra il produttore di vini Francesco Valentini ed Ernesto di Renzo, professore dell’Università la Sapienza, sul tema “mangiare l’autentico”, al Caffè delle Merci;

alle ore 17:00, “per saperne di più”, minicorsi su vini, olii, confetture d’Alessandro e sculture artistiche di frutta e verdure, con un intervento del professor Marco Lombardo sulla prevenzione dei tumori presso il Mercato coperto;

alle17:30 “quintetto a fiati”, esibizione del Conservatorio Luisa d’Annunzio, sempre presso il Mercato coperto;

alle 18:00, “cibo e comunicazione”, dialogo con Maurizio Tedeschini, Monica di Pillo e Fabio di Iorio presso lo Street Bar;

alle 19:00, “fairy consort”, concerto di musica antica presso il Mercato coperto;

alle 20:00 ci sarà l’evento principale della giornata, il “cooking show”, a cura dei docenti e degli alunni dell’IPSSAR De Cecco, presso l’area antistante al Mercato coperto;

alle ore 21:00, “la scuola del gusto”, saperi e sapori dell’IPSSAR;

alle 21:30, esibizione del Quintetto di fisarmoniche, e “ per amore e per gusto”, presentazione a cura del sodalizio Lady chef;

alle 22:00, Black to dust in concerto;

alle 22:30, i 25 anni de “Lu carrature d’ore”, presentazione del libro a cura dell’associazione provinciale cuochi Pescara;

a mezzanotte ci sarà il musical “IPSSAR in musica”, a cura degli studenti della scuola.

Guarda anche

Servizio di igiene urbana a Bellante, il sindaco Melchiorre: “c’è qualcuno che mette in giro notizie false per tornaconto”

Bellante – “Da alcuni mesi assistiamo ai pubblici proclami di un privato cittadino, sedicente capo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 − quattro =