martedì , 1 Dicembre 2020

Parco del Gran Sasso: definiti i percorsi marathon e granfondo della gara del 19 luglio

Dall’antico e bellissimo borgo aquilano si percorrono rispettivamente via della Vittoria, via San Donato e via dei Pini al termine della quale si inizia il percorso su terreno sterrato. In leggera salita si perviene nella valle dello Stincone per poi deviare, ora in discesa, in direzione SE attraversando la bella valle del Cornacchiato dove si intercetta, a quota 1200 metri circa, la strada che in salita conduce ai 1700 metri circa di Capo di Serre.
Una volta scollinato in località Pietraflora, si continua in direzione nord, ora in discesa, sempre sulla carrozzabile per poche centinaia di metri fino a giungere in prossimità di un tornante a destra (km 12,4 dalla partenza), dove si imbocca una strada sterrata in ripida salita e si attraversa il bellissimo Bosco Carboniere.
Una volta raggiunto il crinale, nei pressi di Capo di Serra, si prosegue per un breve tratto su sentiero poco marcato, attraversando due bellissime radure, per poi riprendere in discesa la strada sterrata che attraversa Vallestrina alle pendici di Monte Meta.
Si prosegue sempre su sterrata fino a costeggiare i Coppi del Pacino e, in prossimità del rifugio Ricotta che si supera alla sua sinistra, si perviene sulla Strada Regionale 17 bis che si percorre per circa 200 metri.
Dopo il grande tornante a sinistra ed una semicurva a destra, al termine del guardrail, ci si immette nuovamente su terreno sterrato sul sentiero che attraversa i Prati di Cretarola. Dopo aver attraversato nuovamente la SR 17bis, sempre su terreno sterrato si prosegue sul sentiero che attraversa prima il Piano dell’Ospedale per proseguire all’interno del bellissimo Canyon che delimita a nord il Monte Bolza.
Proseguendo in direzione ovest sul magnifico prato dell’Altopiano di Campo Imperatore dopo aver percorso ormai 22 km circa, si perviene alla Fonte di Assergi dove, deviando a sinistra si risale la Costa di Assergi fino a raggiungere la Sella di San Cristoforo. Qui gli atleti che sceglieranno di effettuare il percorso corto di 32 chilometri proseguiranno in discesa sulla carrozzabile che delimita la Costa di Bolza e in breve avranno raggiunto nuovamente il centro abitato di Castel del Monte dove è installato l’arrivo.

Sempre dalla Sella di San Cristoforo, a quota 1659 metri di altitudine gli atleti impegnati nella gara marathon di 60 chilometri devieranno a destra in direzione sud sulla strada carrozzabile che, dopo aver costeggiato località Laguccio e Vicenne, transita nelle immediate vicinanze della Fonte del Cane. In detto luogo, alla biforcazione, si prosegue verso destra e in breve, in prossimità di Colle Sparviero si intercetta la Strada Provinciale 97 di “Racollo”.

Si prosegue sulla citata SP in direzione sud (si svolta a sinistra) verso Santo Stefano di Sessanio, per poi svoltare a destra in località le Mogli, nuovamente su strada sterrata. Compiendo un semicerchio attorno al Monte Cappellone, si attraversa il bellissimo Piano Locce dove c’è l’omonimo laghetto e si prosegue per località Piano Presuta, posta poco più a nord del magnifico Borgo di Santo Stefano di Sessanio.
Si transita ora nelle vicinanze della Madonna del Lago e ci si immette nuovamente sulla SP 97 di “Racollo” in direzione di Campo Imperatore, che si abbandona in prossimità di Cima della Croce e Piano Lucchiano, proseguendo in direzione est su carrozzabile che in breve ci porta al cospetto della bellissima Rocca di Calascio. Deviando ora verso destra in salita si perviene alla Madonna della Pietà e si prosegue sul sentiero che costeggia le mura della Rocca, per poi scendere verso il centro storico di Calascio.
Una volta raggiunta la SS17bis per Castel del Monte, in prossimità del fontanile, si svolta decisamente a sinistra e dopo una breve e ripida discesa si transita nei pressi del Lago, dopo il quale si intercetta nuovamente la SS17bis dove si svolta prima a sinistra in direzione di Castel del Monte e subito dopo a destra, nuovamente su strada sterrata, in direzione del Centro Sperimentale San Marco. Poco prima di raggiungere il fabbricato dell’azienda sperimentale, si volta a destra in leggera salita e compiendo un semicerchio attraverso la Valle Polmonara si raggiunge nuovamente il Borgo di Castel del Monte dove è situato l’arrivo.

Per la stagione 2015 il Bike Team Bucchianico propone la 1^ edizione del Trofeo ITAS per gli amanti della MTB con tre bellissime gare: quella del 19 luglio a Castel del Monte lascerà il posto alla Festa della Montagna il 16 agosto a San Giovanni al Monte di Arco (Trento) ed infine, il 4 ottobre, alla Granfondo San Camillo De Lellis a Bucchianico (Chieti). Una nuova challenge, nel panorama delle competizioni amatoriali di mountain bike, per la scelta di legare, attraverso la ITAS Assicurazioni, “main sponsor” della manifestazione, il nome dell’Abruzzo al Trentino dove avranno luogo tre gare all’insegna della scoperta delle bellezze naturali del territorio.


PROGRAMMA 19 LUGLIO

– dalle ore 07:30 ritrovo, verifica tessere, consegna pettorale e pacco gara in via della Vittoria a Castel del Monte;
– ore 09:30 partenza dalla citata via della Vittoria;
– dalle ore 12:00 arrivo dei primi atleti;
– segue premiazione e pasta party;

MODALITA’ DI ISCRIZIONE

Le Società affiliate alla F.C.I. per iscrivere i propri atleti devono utilizzare il sistema di iscrizione on-line sulla pagina web http://fci.ksport.kgroup.eu/fci/  ID gara 90621

Gli atleti tesserati con Società affiliate ad altre organizzazioni della Consulta, tramite mail all’indirizzo biketeam.bucchianico@gmail.com  allegando copia della propria tessera.

Le iscrizioni si  chiuderanno entro le ore 13:00 del 18 luglio 2015; Tuttavia sarà possibile iscriversi entro le 08:30 del 19 luglio 2015 direttamente in via della Vittoria a Castel del Monte. 

COSTI DI ISCRIZIONE

Uomini:20,00 €
Donne: 10,00 € 
Deposito cauzionale chip cronometraggio 5,00 €

MODALITA’ DI PAGAMENTO
bonifico bancario: BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA – IBAN  IT56R0538777580000000590979 causale “iscrizione marathon del Parco del Gran Sasso”
postepay n. 4023 6005 7328 1203 Intestata a D’Onofrio Angelo (consigliere) C.F. DNFNGL65D07C632L
contanti all’atto del ritiro pettorale e controllo tessere.

SERVIZI
– pacco gara, che non è garantito per coloro i quali non provvedono con l’iscrizione entro le ore 13:00 del 18 luglio p.v.;
– docce e lavaggio bici presso palezzetto dello sport di Castel del Monte (200 mt dal punto di partenza/arrivo);
– pasta party finale;
– cronometraggio;

PREMIAZIONI
– Gara marathon: primi tre classificati assoluti ed i primi cinque classificati di ogni singola categoria;
– Gara gran fondo: primi tre classificati assoluti ed il primo classificato di ogni categoria.

Guarda anche

Pescara, esonerato Massimo Oddo

Pescara. La Delfino Pescara 1936 comunica di aver sollevato dall’incarico l’allenatore della Prima Squadra Massimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − quattro =