lunedì , 17 Giugno 2024

Montesilvano il Consiglio Comunale approva il nuovo piano di emergenza

Nello specifico gli interventi, dell’importo di oltre 121.000 euro, riguardano il muro di contenimento posto proprio a confine con l’antica chiesa del borgo, staticamente compromesso dall’ondata di maltempo.

L’assise ha inoltre approvato all’unanimità il nuovo piano di emergenza comunale. Dopo 7 anni dal suo ultimo aggiornamento il nuovo piano, che ha ottenuto anche il plauso dal Centro funzionale d’Abruzzo, entrerà ora in funzione.
Esso prende in considerazione i rischi del territorio, distinguendoli in idrogeologici, sismici, di incendi boschivi e legati a neve o valanghe. Nel piano vengono indicati i soggetti da coinvolgere e le modalità di intervento per ogni singola situazione.
Nel territorio sono stati individuati 36 edifici strategici, ossia delle strutture ricettive che verranno messe in funzione in caso di necessità. Si tratta del Municipio, in quanto sede del Coc, il centro operativo comunale, scuole, impianti sportivi e il Palacongressi.
Ad essi si aggiungono 24 aree di attesa tra piazze e parcheggi, due di accoglienza, ossia gli stadi Speziale e Mastrangelo, e due di ammassamento, ovvero il giardino di via Gramsci e il parcheggio del Cormorano lungo corso Umberto.
Tutti questi luoghi sono stati individuati tenendo conto della facilità di accesso e della loro localizzazione, così da coprire l’intero territorio della città. Nel Piano sono indicati anche i 10 responsabili delle funzioni di supporto, individuati con delibera di Giunta dello scorso marzo, nei dirigenti comunali.

Matrimoni nei parchi e in spiaggia, arriva l’ok del consiglio comunale

Spiagge, parchi e pontili. Sono varie le opzioni che da ora in poi potranno scegliere future coppie che vorranno convolare a nozze a Montesilvano. Questa mattina è stato approvato all’unanimità dei presenti il nuovo regolamento per l’utilizzo degli spazi e delle sale comunali. Il documento introduce la possibilità di sposarsi civilmente oltre che all’interno delle sale, anche in parchi comunali, spiagge libere e pontili.

Nello specifico le spiagge e i pontili potranno essere scelti nel periodo da maggio a settembre. Per i residenti sposarsi in spiaggia costerà 200 euro nei giorni e negli orari di servizio e 300 euro per gli altri orari. Piccola maggiorazione per i non residenti che spenderanno 300 euro nel caso di orari di servizio, fino ad un massimo di 500 euro. Stesse tariffe anche per i parchi comunali. Le unioni civili saranno possibili anche, all’interno del municipio, nella sala consiliare, in quella Tricolore, nella sala Di Giacomo a Palazzo Baldoni e all’interno delle delegazioni comunali.

Con il regolamento vengono anche definite le disposizioni relative alla concessione di spazi comunali, in uso ad associazioni attive in campo socio – assistenziale, scolastico – culturale, turistico – promozionale, ricreativo – sportivo, ambientale e di protezione civile. Le assegnazioni avranno una durata non superiore ai 3 anni, e verranno effettuate con bando pubblico. Anche le sale del Comune potranno essere concesse in uso gratuito o oneroso ad enti pubblici, associazioni e persone fisiche, per riunioni aperte al pubblico.

Guarda anche

Creatività senza etichette: al via ad Atri l’edizione 2024 di “Arte no caste”

Dall’1 al 15 giugno alle cisterne romane di Palazzo Duchi d’Acquaviva l’evento che coinvolge ben 60 artisti. E …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *