sabato , 20 Aprile 2024

Cara scuola. Polemiche dal PD montesilvanese per un ulteriore impegno di spesa per le manifestazioni estive

Un coro di proteste si è sollevato nei gruppi social in quanto la mossa cozzerebbe con gli aumenti di mensa e trasporto scolastico dei giorni scorsi. Sull’argomento estremamente critico anche il PD cittadino che bacchetta l’Amministrazione a fronte delle “indifendibili e impopolari scelte potico-amministrative”.

Secondo il tesoriere del Partito Democratico, Daniele Scorrano “l’Amministrazione Maragno ha superato ogni livello di decenza, è appena terminato il Consiglio Comunale di ieri, con ancora l’eco del malumore delle mamme di fronte alle nuove tariffe riguardanti la refezione e trasporto scolastico, e “tomo tomo cacchio cacchio” le follie non finiscono mai.
I soldi per aiutare le famiglie di Montesilvano non ci sono ma 25.000,00 euro da mettere sul cartellone estivo non si negano a nessuno, le scelte amministrative di questa Giunta non hanno limite alla decenza umana.
Mi meraviglio come il Sindaco Maragno il Vice De Martinis e tutti gli altri assessori non si rendano conto di cosa stanno approvando a discapito di tutta la collettività”.

“Oggi – aggiunge Scorrano – parlo da Dirigente di Partito di quel Partito Democratico che è stato mandato a casa con le firme sottoscritte presso un notaio una domenica mattina di 18 mesi fa o poco più.
Invece di migliorare il rapporto dei servizi pubblici e sociali con la spesa pubblica, a cosa si pensa al Cartellone Estivo, invece di pensare ad una collettività che chiede ascolto e riduzione delle tariffe, cosa fa l’amministrazione di Centro Destra spende e spande.
Le partite iva non ce la fanno a pagare le imposte le tasse, le famiglie fanno fatica ad andare avanti, il Sindaco Maragno e tutta la Giunta a cosa pensano alla musica e alle feste in piazza”.

“Rivolgo un pensiero a quei Consiglieri di cosiddetta maggioranza presenti di buona volontà, ai nuovi arrivati, e faccio nomi e cognomi, Lorenzo Silli, Di Felice Valentina, Pompei Alessandro, Di Battista Corrado, Di Blasio Stefano, dico loro di alzare la testa, come ha fatto chi scrive che non si è piegato ai ricatti politici di figure pensanti nell’ambito politico e non si è intimidito per una possibile non rielezione, come è accaduto.
A loro dico abbiate il coraggio delle idee e come disse Borsellino ‘Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola‘ non abbiate paura di esternare il vostro disappunto di fronte all’indifendibile di scelte politico amministrative che sono la peggior calunnia nei confronti di tutti i cittadini di Montesilvano”.

A rafforzare la posizione anche la Segretaria cittadina Romina Di Costanzo, secondo la quale “in tempi di ristrettezze, un’amministrazione che ha richiesto uno sforzo a tutti i cittadini andando a ritoccare in maniera consistente i servizi necessari – che a detta del nostro Sindaco ‘non sono un obbligo‘- non può permettersi di incrementare di ben 25 mila euro una spesa già consistente, da impegnare per attività di svago. Un buon padre di famiglia sa distinguere cosa è realmente ‘d’obbligo’ e necessario, rispetto a ciò che è superfluo al suo tetto”.

LA DELIBERA DELLE POLEMICHE

Atto_Nro_138_Del_29-07-2015

Guarda anche

Verso il 25 aprile: da Anpi e Cgil, a Pescara una serie di eventi per il giorno della Liberazione

Pescara – Anche quest’anno ANPI Pescara e CGIL Pescara, in collaborazione con Radio Città Pescara, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *