lunedì , 19 Aprile 2021

Festival delle terre d’Abruzzo, da domani giovedì 8 a domenica 11 ottobre al Museo delle Genti d’Abruzzo di Pescara

Per quattro giorni, dall’8 all’11 ottobre, il Museo delle Genti d’Abruzzo di Pescara ospiterà un programma articolato di attività tra esposizioni, eventi, show gastronomici, laboratori per le scuole e workshop riservati agli addetti ai lavori del mondo della ristorazione e del settore alberghiero.

Tutte le mattine, gli spazi del museo si apriranno agli studenti delle scuole superiori e dell’Università con una serie di incontri con alcuni protagonisti dell’enogastronomia regionale, che racconteranno la loro esperienza, e di laboratori tematici per imparare a riconoscere l’identità dei nostri prodotti e dei loro sapori.
Domani, alle ore 10, nell’auditorium Petruzzi, i ragazzi incontreranno i produttori vitivinicoli Adriana Galasso e Domenico Pasetti, il casaro Giulio Petronio e l’olivicoltore Mario Tortella. Seguiranno una serie di workshop tematici sull’agricoltura biologica (a cura az. agr. Le Anfore), miele (az. agr. Aurea), filiera del mais (az. agr. La Canestra) e sulla biodiversità a tavola (az. agr. I Sapori di Bea).

I pomeriggi del festival inizieranno alle ore 15 al Caffè Letterario con l’appuntamento Cafè Agenda 2016, momenti di confronto riservati ai produttori e alle comunità del cibo abruzzesi, moderati da personaggi di riferimento del settore, per elaborare proposte sui i temi chiave delle politiche di sviluppo rurale nelle aree interne. “Quali strategie per valorizzare le produzioni tipiche e la diversità agricola” sarà il tema introdotto domani da Piero Sardo, presidente della Fondazione per la Biodiversità di Slow Food.

Il programma prevede a seguire un fitto calendario di workshop professionali e show cooking, diretti a ristoratori e appassionati, per incontrare i personaggi dell’enogastronomia abruzzese (chef affermati, osti e produttori), conoscere la costellazione di biodiversità agricola del nostro territorio, scoprire i trucchi del mestiere e apprendere le curiosità legate alla preparazione dei piatti della tradizione. In contemporanea, a partire dalle ore 16,30 fino alle 22,30, all’interno del Museo del Gusto, a piano terra, e di un aula didattica, al primo piano, si parlerà e si degusteranno formaggi a latte crudo, olio, dolci tradizionali, cereali antichi, maiale nero, cucina frentana, grano solina e aglio rosso.

Non mancherà una vetrina dedicata ai prodotti agroalimentari abruzzesi: tutti i giorni dalle 17 alle 22 la sala Favetta ospiterà una mostra mercato con i produttori dei presidi Slow Food e le comunità del cibo provenienti da tutta la Regione.

Spazio, inoltre, alle immagini, ai video e alle pubblicazioni che hanno saputo raccontare in maniera efficace e autentica l’identità delle Terre d’Abruzzo con l’esposizione multimediale e multisensoriale “Ti racconto le Terre d’Abruzzo” a cura di Paesaggi d’Abruzzo all’interno della Galleria delle Armature e del Territorio. E ancora gli incontri con gli autori, proiezioni di film e video e un Book Shop Terre d’Abruzzo, spazio espositivo delle case editrici abruzzesi, in cui sarà possibile approfondire la conoscenza della nostra regione attraverso importanti pubblicazioni, guide e riviste settoriali. A completare il programma del festival ci saranno ogni sera cene tematiche a cura dei ristoratori di Pescara Vecchia.

Guarda anche

‘Una Storia Da Raccontare’ si è svolto il concerto raccolta online per la ASL di Teramo

Teramo – Il 1° Gennaio dalle 18.30 si è svolta on line sulla pagina www.facebook.com/lelcomunicazione/ la maratona …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 + quindici =