mercoledì , 28 Settembre 2022
Pescara : “Nella mattinata di oggi è venuta a mancare Giovanna Mancini.
Docente universitaria, ex consigliera regionale, convinta sostenitrice del confronto, a tutti i livelli, perché erede di un modo di vivere e interpretare la politica in nome e per conto del bene comune della propria città". Così il sindaco Alessandrini nel ricordarla.

Lutto a Pescara per la scomparsa di Giovanna Mancini

“Parliamo di una persona autentica, -ha continuato Alessandrini- sempre attenta a ciò che accadeva a Pescara e alle dinamiche della politica in questi ultimi anni, so che lo è stata anche quando ha scelto di dedicarsi alla docenza universitaria, dopo gli anni di impegno alla Regione, senza mai rinunciare a quel confronto diretto con le persone che ha saputo tradurre anche in un rapporto di scambio e arricchimento con i propri studenti.

A nome dell’Amministrazione esprimo un sentimento di vicinanza alla famiglia, una famiglia che non si è mai tirata indietro quando si è manifestato il civico bisogno di stare in prima linea per il bene della propria città, questo sia attraverso suo padre, il compianto sindaco Antonio Mancini, sia pure attraverso l’ex assessore e amministratore, anch’egli di lungo corso, Armando Mancini.

Attenta alle scelte, ai bisogni, persino ai sogni della città, Pescara perde con lei una delle sue più attente, limpide e preziose sostenitrici”.

Il Presidente del Consiglio comunale su scomparsa di Giovanna Mancini:
“Un impegno limpido e fermo il suo, in politica e a favore della comunità”

“Esprimo il cordoglio di tutto il Consiglio comunale di Pescara alla famiglia di Giovanna Mancini. Pescara perde una donna di grande carattere e di grande impegno politico. Sono famose le sue battaglie in Consiglio regionale per la sanità abruzzese nelle file del P.C.I., ma non solo quella, perché era considerata una massime esperte anche di urbanistica.

La politica la appassionava, non dimentico il ruolo di animatrice della sezione Gramsci che Giovanna da militante frequentava, come pure quel suo stimolare i giovani a impegnarsi. A lei devo la prima esortazione ad impegnarmi in politica, con una telefonata che non dimenticherò mai.

Il ricordo non è solo politico ma anche professionale. Personalmente ho avuto modo di apprezzarla nel ruolo di docente universitaria presso la facoltà di Giurisprudenza di Teramo: fu il mio relatore in commissione di laurea su un tema particolare quale l’emancipazione della donna nel Diritto Romano.

Pescara perde una persona appassionata e capace di prestare ascolto e di rispettare anche le posizioni divergenti. Attenta ai bisogni delle persone meno abbienti, Giovanna ha saputo sempre coltivare un punto di vista autentico e diretto, capace di esprimere sentimenti e anche soluzioni a beneficio delle parti più vulnerabili”.

Guarda anche

Torrevecchia Teatina, primo congresso regionale SINV in Municipio

Torrevecchia Teatina. In collaborazione con il Comune di Torrevecchia Teatina e con il Patrocinio dell’Ordine …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 + sette =